Libero
bereal app Fonte foto: BeReal
APP

BeReal pensa già a una versione premium

La popolare app francese starebbe cercando di trovare un modo per fare cassa: BeReal potrebbe diventare a pagamento con una versione premium

In Italia è ancora poco conosciuta, ma in Francia (dove è nata nel 2020) è già un successo e, tra i giovani di mezzo mondo, inizia a diventare la nuova app da avere per forza. Stiamo parlando di tratta di BeReal, il nuovo social basato su foto e video e su una caratteristica che su altre piattaforme non è apprezzata abbastanza: la spontaneità.

Secondo quanto riportato dal  Financial Times, BeReal sta valutando la possibilità di aggiungere delle funzionalità a pagamento alla sua app, che è attualmente gratuita. Nel frattempo, Instagram e TikTok si apprestano ad imitare il social francese con delle nuove funzionalità. Sembra proprio, quindi, che sia il momento giusto per questa app per iniziare a monetizzare. O forse è troppo presto?

BeReal avrà una versione pagamento?

L’autorevole pubblicazione britannica ha appreso che BeReal potrebbe iniziare a monetizzare incorporando gli acquisti in-app, che potrebbero assomigliare a un abbonamento Discord Premium, in cui è prevista una tariffa mensile per avere dei bonus, come gli adesivi digitali. Se si dovesse attivare questo sistema, si potrebbe evitare la pubblicità invasiva nel feed e lasciare gratuite le funzionalità di base della piattaforma.

Dal lancio avvenuto nel 2020 al boom del 2022, BeReal in due anni è crescita in modo esponenziale: stando al Financial Times sono ben 15 milioni gli utenti attivi giornalieri, rispetto ai soli 10.000 di un anno fa. Valutata oltre 600 milioni di dollari, la compagnia ha confessato al quotidiano britannico che la rapida crescita dell’applicazione potrebbe portare all’inscrizione di altre "decine di milioni di persone entro la fine dell’anno".

Ricordiamo che il social network del momento chiede ai suoi iscritti di postare una foto, una volta al giorno e in un determinato momento (sempre in orari diversi). Il tempo disponibile per la condivisione dello scatto è di 2 minuti. E’ possibile pubblicare anche in altri momenti, ma si riceve una visibilità nettamente minore.

Milioni di utenti contemporaneamente, quindi, caricano sui server di BeReal le proprie immagini e video e questo, dal punto di vista tecnico, è già oggi una bella sfida. BeReal, in previsione di una ulteriore crescita, dovrà investire a breve moltissimo in infrastruttura e, quindi, ha bisogno di soldi prima possibile.

Tutti copiano BeReal: da Instagram a TikTok

Nell’attesa di capire se si attuerà o meno un BeReal Premium, certo è che al momento la più grande priorità della piattaforma è migliorarne l’usabilità, inclusa la correzione dei problemi tecnici che derivano dalla pubblicazione contemporanea di milioni di utenti. Soprattutto perché i social concorrenti stanno iniziando a copiarne le funzionalità e preparano una spietata concorrenza.

Ne sono un esempio Instagram e TikTok, rispettivamente con le funzioni "IG Candid" e TikTok Now. La feature di Instagram avrebbe un meccanismo molto simile a quello di BeReal: aprire una finestra di 2 minuti senza avvertire gli utenti, invitandoli a pubblicare una loro foto per ricevere maggiore visibilità.

TikTok Now, che tra qualche settimana avvierà i primi test, come BeReal inviterà gli utenti, attraverso una notifica giornaliera, a scattare una foto o fare un video. In questo caso, però, il tempo disponibile per condividere il contenuto è di 10 secondi ed è possibile utilizzare sia la fotocamera anteriore per i selfi che quella posteriore. In Italia, come in altri paesi, TikTok Now potrebbe essere disponibile oltre che dall’app principale anche da una nuova app specifica.

 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963