google-assistente Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
HOW TO

Che cosa puoi fare con Assistente Google in italiano

Google ha lanciato anche in Italia il suo assistente personale per smartphone e tablet. Ecco tutte le ricerche e le azioni che possiamo effettuare

17 Novembre 2017 - Google Assistant, ovvero l’assistente personale di Mountain View, è disponibile anche in Italia. Tutti gli smartphone Android possono usare l’assistente vocale per effettuare delle ricerche o per compiere delle azioni veloci sul nostro dispositivo.

Per usare l’assistente personale ci basterà scaricare l’aggiornamento della nostra applicazione Google tramite Play Store. In pratica si tratta dell’evoluzione di Google Now, l’assistente per le ricerche online che ora si chiamerà semplicemente Google Feed. Per attivare l’assistente vocale sul nostro telefono ci basta premere il pulsante Home oppure pronunciare ad alta voce la frase “Ok, Google”. Usare Assistente Google è molto facile, anche per coloro che non hanno esperienza con gli assistenti virtuali. A questo punto la domanda della maggior parte degli utenti Android sarà: ma cosa posso fare nel concreto con Google Assistant?

Ricerche veloci

Tra le cose più banali e più veloci che possiamo fare con Assistente Google sono le ricerche online. Per esempio ci basterà attivare l’assistente vocale e poi chiedere “Che tempo farà domani su Roma?” per avere in pochi istanti tutte le informazioni sul meteo nella capitale. Oppure potremo chiedere all’assistente come trovare un determinato luogo fisico o come si dice una parola in una lingua straniera. Si tratta sempre di ricerche abbastanza banali ma grazie a Google Assistant ora non dovremo stare a scrivere sul motore di ricerca.

Informazioni basate sulla posizione

Google Assistant può essere usato anche in viaggio. Per esempio in base alla nostra posizione potremo ricercare i ristoranti più vicini. Oppure i luoghi di interesse da visitare in una città sconosciuta. Si tratta di ricerche che possiamo fare anche nella nostra città, magari per cercare un cinema, un museo o gli orari di apertura di un particolare negozio.

Operazioni matematiche e attivare funzioni

Assistente Google riesce a fare anche delle operazioni matematiche in maniera rapidissima. Oltre a questa funzione sarà molto comodo usare l’assistente vocale per attivare alcune funzioni sul dispositivo. Per esempio potremo dire “Ok Google, accendi il Bluetooth”, oppure “Ok Google, chiama Mamma”. E l’assistente eseguirà per noi in brevissimo tempo queste indicazioni. Può anche essere usato per aprire delle specifiche applicazioni, come Google Maps, Facebook, Twitter e così via. Con Google Assistant possiamo anche impostare una sveglia o registrare un evento sul calendario.

Tirare i dadi con Google Assistant

L’app Google Assistant può essere anche usata per il divertimento. Per esempio potremo tirare dei dadi o una moneta. L’IA accede anche ai file del nostro telefono e quindi potremo chiedere delle specifiche ricerche interne. Come, per esempio, “Google mostrami le mie foto di novembre”. Se diciamo all’assistente “facciamo un gioco” lui cercherà per noi dei videogame istantanei da usare sullo smartphone. Google Assistant canta anche un paio di canzoni, tra i grandi classici anche “l’Italiano” di Toto Cutugno. L’assistente di Mountain View conosce anche barzellette e poesia. Insomma tutte funzioni già viste sia su Siri che su Cortana.

In futuro

Va detto che al momento Google Assistant in italiano è ancora in una fase di sperimentazione. Basta impostare la lingua inglese per accorgersi delle differenze. L’assistente vocale in inglese riesce anche a gestire delle intere conversazioni con l’utente. A breve comunque anche Google Assistant in italiano verrà ampiamente migliorato e con il tempo diventerà sempre più performante.

Contenuti sponsorizzati