instant-apps Fonte foto: Google
ANDROID

Che cosa sono le Instant Apps di Android

Le Instant Apps sono delle applicazioni che non hanno bisogno di essere scaricate e permettono di utilizzare solamente alcune funzionalità. Ecco come funzionano

23 Agosto 2017 - Nel corso della conferenza Google I/O del 2016, il meeting rivolto a sviluppatori, Mountain View presentò Android Instant Apps. Si tratta di un sistema che consente di eseguire le applicazioni senza doverle installare sullo smartphone: dal Google Play Store si scaricherà solamente la funzionalità che si deve utilizzare.

Con un esempio sarà più semplice capire il funzionamento delle Instant Apps. Se ad esempio si devono visualizzare gli orari dei treni, ma non si vuole scaricare tutta l’applicazione, sarà possibile utilizzare solo la parte di app dedicata agli arrivi o alle partenze. E non la si dovrà scaricare. Sarà disponibile direttamente all’utilizzo sul Google Play Store. Le Instant Apps sono state pensate soprattutto per coloro che vivono nei paesi in via di sviluppo, dove scaricare 300MB per un’unica applicazione può essere un vero e proprio problema. Ecco cosa sono e come funzionano le Instant Apps.

Cosa sono le Instant Apps

Le Android Instant Apps sono state pensate per tutti gli utenti Android che non amano scaricare nuovi programmi sul proprio smartphone. Per non occupare troppa memoria o per non rallentare le prestazioni del dispositivo. Con le Instant Apps potremo quindi provare, o utilizzare all’occorrenza, un’applicazione che magari durante un lungo periodo di tempo avremo tenuto sul telefono senza mai usarla. Occupando solo spazio nella memoria. Il caricamento di un Instant Apps è praticamente immediato. Il sistema, infatti, scarica solo 4MB ad applicazione sul nostro smartphone Android.  Utilizzarle sarà molto semplice, basterà cliccare su un apposito link.

Come funzionano le Instant Apps

Per utilizzare le Instant Apps è necessario effettuare l’accesso al Google Play Store. Vicino al tasto Download, si troverà anche il link per accedere alla Instant Apps. Una volta che chiudiamo una Instant Apps sparirà per sempre dal nostro smartphone. Dai primi test pare comunque che ogni Instant Apps rimanga per qualche ora salvata nella cache degli smartphone Android.

Cosa cambia per gli sviluppatori

Gli sviluppatori dovranno cambiare completamente il loro approccio alla realizzazione delle applicazioni. Infatti, le Instant Apps non possono essere sviluppate allo stesso modo di quelle normali. Google ha già rilasciato delle linee guide da seguire e che renderanno la vita molto più semplice alle software house. Il grande cambiamento riguarda il modo in cui dovranno essere realizzare le applicazioni: ogni software dovrà avere al proprio interno dei moduli, in modo che l’utente scarichi solo la parte di cui ha bisogno e utilizzi istantaneamente l’app senza doverla installare.

Contenuti sponsorizzati