mutare notifiche smartphone Fonte foto: Shutterstock
APP

Come mutare le notifiche dello smartphone

Ogni giorno sono decine le notifiche che arrivano sul nostro smartphone dalle varie app che abbiamo installato: ecco come mutarle

Se quando utilizzi il tuo smartphone le notifiche possono diventare un problema, la soluzione più semplice da seguire è quella di mutarle. In poche mosse, sia che voi abbiate un iPhone o uno smartphone Android, vi spiegheremo come mutare le impostazioni così che le notifiche non vi disturbino.

Magari state utilizzando il telefono per lavoro e aspettate un messaggio importante, e ogni volta che sentite una notifica da Facebook o Twitter sobbalzate, per poi rimanere delusi. O ancora vi state allenando attraverso qualche app in mirroring sullo schermo della televisione e all’improvviso siete interrotti dalla ricezione di un sms o di un messaggio su WhatsApp. Ci sono occasioni in cui mutare le notifiche sul proprio smartphone è l’unica soluzione per evitare fastidi e basterà seguire questa breve guida per farlo.

Come mutare le notifiche su dispositivi iOS

Se sei in possesso di un iPhone e il tuo sistema operativo è iOS di Apple, il percorso da seguire per mutare le notifiche parte da “Impostazioni”. Scorrendo le voci, selezionate “Non disturbare”. Si aprirà un nuovo menù, continuate a scorrere fino alla voce “Silenzio”, cliccateci e selezionate l’opzione “Sempre”.

Seguendo questi passaggi, potrete sempre attivare la modalità “Non disturbare” dal centro di controllo: tenendo premuto il pulsante “Non disturbare” per diversi secondi, si aprirà un menù a tendina da cui è possibile selezionare l’attivazione della funzione anche solo per un’ora.

Come mutare le notifiche su dispositivi Android

Se invece il vostro smartphone ha un sistema operativo Android, il percorso da seguire sarà differente. La funzione permetterà di disattivare l’audio, interrompere la vibrazione e bloccare tutte le interruzioni visive. Inoltre, potrai scegliere cosa bloccare e cosa consentire.

I passaggi che ora vi descriviamo, funzionano su smartphone equipaggiati con Android 9 o versioni successive. Dalla schermata “Home”, fate scorrere verso il basso il menù che si apre dalla parte superiore dello schermo e cliccare su “Non disturbare”.

La voce selezionata consentirà di scegliere cosa disattivare o lasciare attivo. Tra le opzioni si trova generalmente “Solo sveglie”, che blocca tutte le notifiche tranne il suono delle sveglie impostate sul telefono. Poi c’è l’opzione “Solo con priorità”, che consente di interrompere le notifiche del tuo smartphone a eccezione di sveglie, promemoria, eventi, chiamate da contatti specificati e ancora elementi che si è scelto di riprodurre, come suoni, video o giochi.

Se invece vuoi isolarti del tutto, puoi selezionare l’opzione “Silenzio totale”, che blocca tutti i suoni e le vibrazioni, anche di sveglie, musica e giochi, ma che ti permette comunque di fare una telefonata. Tutte e tre le opzioni possono essere impostate a tempo, ad esempio per un’ora o per il periodo desiderato, oppure si può scegliere l’opzione “Fino alla disattivazione di Non disturbare”, che richiederà all’utente di riabilitare le notifiche sul proprio smartphone.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963