Libero
Come scrivere un'email di vendita indimenticabile Fonte foto: Stock Adobe
HOW TO

Come scrivere un'email di vendita indimenticabile

Se parliamo di marketing e di strategie per incrementare le vendite allora è normale parlare anche del direct email marketing. Con questa espressione, intendiamo l’invio di email massive che mirano a promuovere direttamente prodotti o servizi mediante un design grafico realizzato in HTML oppure un editor cosiddetto drag & drop. L’obiettivo è quello di convincere gli utenti che la ricevono a fare click sul link allegato così da visitare il sito del brand e generare azioni dirette come la vendita. Lo scopo di questo strumento di marketing è ben diverso da quello delle newsletter che, come vedremo, mirano a informare e a tenere acceso l’interesse dei destinatari verso il brand e i suoi prodotti.

L’importanza delle email finalizzate alla vendita

Secondo diversi studi quasi la metà dei clienti vedrebbe di buon occhio la ricezione di e-mail promozionali dei propri brand preferiti. Anche oggi che internet ha fatto enormi passi avanti le e-mail rappresentano ancora uno dei principali fattori di acquisizione e fidelizzazione di clienti. Questo magari potrebbe sorprendere ma, a ben guardare, le e-mail sono ancora molto utilizzate e dunque fare campagne ben elaborate è un ottimo modo per far conoscere il proprio brand. Ricordiamo che fare questa tipologia di marketing, ovvero l’invio di e-mail commerciali agli indirizzi di posta elettronica senza il consenso dei destinatari, è assolutamente vietato per legge. Non si possono inviare e-mail per pubblicizzare prodotti o servizi se prima il destinatario non ha autorizzato l’invio o ha chiesto la rimozione del proprio indirizzo dalla mailing list del mittente. Vediamo ora quali sono le possibili strategie per inviare e-mail di vendita di successo a disposizione delle aziende.

Invio di email su liste di terzi o proprie

Uno dei modi che hanno le aziende per realizzare campagne massive è appoggiarsi a liste di indirizzi in affitto, ovvero non di proprietà dell’azienda. In questi casi si dovrà sostanzialmente pagare una quota per accedere a queste liste e poter inviare un messaggio pubblicitario a questa lista. In questi casi l’azienda che "affitta" la list dovrà pagare un costo per ogni invio effettuato (CPM: costo per mille). In alternativa è possibile inviare e-mail anche a liste di possesso dell’azienda. Si tratta di una modalità molto efficace in quanto, così facendo, le e-mail verranno inviate solo a destinatari potenzialmente già interessati al nostro brand di riferimento. Lavorando su liste proprie le aziende avranno anche la certezza di inviare e-mail a utenti che hanno già lasciato il consenso a ricevere messaggi da parte dell’azienda.

Come scrivere una mail di vendita

Ma come fare dunque a scrivere una mail commerciale ben fatta? Anche se è scontato la mail dovrà essere scritta in modo da attirare subito l’attenzione del cliente. L’obiettivo dovrebbe essere quello di convincere l’utente ad aprire il messaggio e per questo dovremo concentrarci soprattutto sull’oggetto della mail. Il consiglio è quello di scrivere un oggetto in modo da suscitare la curiosità del destinatario. Inoltre quando scriviamo una mail di vendita dovremo applicare le regole del marketing. Sarebbe quindi un’ottima idea articolare la mail cercando di rispondere alle tipiche domande: chi, cosa, dove, quando e perché. Il modo migliore per realizzare mail di vendita efficaci è applicare le tecniche di copywriting così da spiegare in poche parole il motivo del contatto del cliente. Completa il quadro poi la scelta della giusta formattazione e quindi la scelta di un font semplice. Potrebbe essere una buona idea anche inserire degli elenchi puntati e mettere in grassetto parole chiave o concetti che si vuole restino impressi nel lettore.

Consigli per una mail di vendita vincente

Se vogliamo creare delle e-mail che siano realmente efficaci per la vendita dobbiamo tenere conto di alcuni aspetti importanti. Per prima cosa dovremo assicurarci di essere in possesso di adeguate informazioni per comprendere quali siano gli interessi dei clienti a cui si invia l’e-mail. Sarà anche essenziale avere dati precisi su come gli utenti si comportano in determinate situazioni. A questo punto sarà finalmente possibile definire obiettivi differenti come il mostrare il beneficio di determinati prodotti e servizi e illustrare le qualità di un prodotto o servizio per renderlo subito comprensibile. Sarà anche possibile utilizzare delle testimonianze per rendere più credibili i contenuti della comunicazione. Un consiglio utile per una e-mail di vendita di successo è quello di inserire nella e-mail una proposta di un test gratuito del prodotto o servizio oppure un bonus o sconto. Una volta elaborate queste e-mail si dovrà poi pensare anche a delle e-mail di follow up, idealmente da 2 a 5, così da mantenere intatto il rapporto con il cliente. Altri ancora preferiscono puntare sull’invio preordinato di diverse e-mail che servono a presentare il prodotto, ad aumentare la percezione del valore, a dare una prova del servizio e poi uno sconto vincolato a un acquisto immediato.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963