donna con le mani tra i capelli Fonte foto: shutterstock
TECH NEWS

Effetto Iliad finito, crescono i prezzi degli abbonamenti smartphone

Da un'analisi SoSTariffe.it emerge come l'effetto Iliad sia ormai svanito, facendo crescere in maniera esponenziale i costi per gli abbonamenti mensili

20 Settembre 2019 - Tornano a salire le tariffe voce, dati ed SMS di tutti gli operatori cellulari italiani: le offerte sono adesso molto più ricche, soprattutto per quanto riguarda i GB, ma i prezzi salgono di oltre il 30%.

Addio quindi all'”effetto Iliad“: si torna a pagare tanto per avere, però, un servizio migliore (o quantomeno più “abbondante“), come ha evidenziato l’ultima analisi di SoSTariffe.it che prende in considerazione sia le tariffe degli operatori tradizionali (i cosiddetti MNO) che di quelli virtuali (MVNO). Secondo il noto comparatore oggi il costo medio mensile dei piani voce+dati+SMS di tutti gli operatori è di 11,68 euro, contro gli 8,73 euro del 2018. Prezzo che cresce ancor di più se consideriamo solo gli operatori tradizionali. Nelle nuove tariffe si nota un aumento enorme ma poco giustificabile dei messaggi SMS, che ormai oggi in pochi utilizzano realmente.

Tariffe cellulari 2019: pioggia di dati per tutti

L’aumento delle tariffe viene accompagnato sempre dalla crescita del traffico dati incluso nell’offerta. Se nel 2018 la media era di 18,56 GB al mese inclusi nell’offerta, adesso siamo a 38,46 GB al mese (+107,3%). Media che sale ulteriormente se consideriamo solo gli operatori tradizionali: dai 23 GB al mese dell’anno scorso ai 46,96 GB al mese di oggi (+105,4%).

Tariffe cellulari 2019: crescono anche SMS e minuti

Minore, ma pur sempre corposa, la crescita dei minuti e degli SMS offerti dagli operatori tradizionali e virtuali. I minuti salgono da una media di 1.826 nel 2018 ai 2.406 di oggi (+31,7%). Gli SMS salgono da 1.006 a 1.937 (+92,6%). Cioè la tariffa media di oggi prevede quasi duemila SMS gratis al mese, decisamente troppi rispetto alla media degli SMS che gli italiani inviano in un mese.

Tariffe cellulari 2019: operatori virtuali ancora vantaggiosi

A fronte di questi dati, c’è l’aumento del costo della tariffa. Se prendiamo in considerazione l’attuale prezzo medio di tutti gli operatori (sia tradizionali che virtuali), esso risulta salito a 11,68 euro al mese. Se però consideriamo solo gli operatori tradizionali, scopriamo che il prezzo medio è superiore: 13,71 euro al mese, in crescita del 55,7% rispetto agli 8,81 euro dell’anno scorso. Ciò vuol dire che il prezzo medio degli operatori virtuali è ancora abbastanza inferiore rispetto al prezzo di quelli tradizionali.