Libero
Facebook ha inventato guanti per "sentire" gli oggetti digitali Fonte foto: iStock
SCIENZA

Facebook ha inventato dei guanti per "sentire" gli oggetti digitali

I guanti che sfruttano piccoli motori e sacche d'aria sulle dita per dare la sensazione del tocco e sentire gli oggetti digitali: la novità di Facebook

Ci sono grandi rivoluzioni in corso in casa Facebook. Da qualche settimana l’azienda di Mark Zuckerberg ha cambiato nome ed è diventata Meta. L’obiettivo è quello di creare, nei prossimi anni, un metaverso fatto di avatar accessibile a tutti.

Uno dei primi strumenti di questo metaverso è stato appena inventato e rilasciato: si tratta di un paio di guanti capaci di farci sentire fisicamente i dati digitali.

Cosa fanno i nuovi guanti

Si tratta di un guanto tattile foderato di piccoli motori che usano lo spostamento d’aria per simulare il senso del tatto e che potranno renderci in grado di “toccare” forme e oggetti che altrimenti esisterebbero solo sui nostri schermi.

Il guanto sarà in grado di comunicare con il sistema di realtà virtuale che verrà progettato nei prossimi anni. Esistono già dei programmi di realtà virtuali che traducono il movimento delle nostre mani in movimenti virtuali, tramite algoritmi e telecamere, e viceversa. Ma per ora raccogliere un oggetto nella realtà virtuale non dava la sensazione di avere quell’oggetto effettivamente tra le mani.

E qui entrano in gioco i nuovi guanti di Meta. Usano i principi della robotica cosiddetta “soft” e attuatori pneumatici ed elettroattivi per gonfiare delle piccole sacche d’aria presenti sulle dita e sul palmo. In questo modo questi piccoli “motori” creano la sensazione di pressione e, di conseguenza, del tocco.

Facebook ha inventato dei guanti per "sentire" oggetti digitaliFonte foto: Meta Reality Labs

Nel futuro Meta immagina di avere attuatori di questo tipo su tutta la superficie del guanto, che verrà collegato a visori e auricolari che proiettano gli oggetti digitali in una realtà aumentata. Così saremo in grado di stringerci la mano tra avatar e sentire la stretta.

Gli studi degli scienziati

Il team di Facebook – ora Meta – che ha prodotto questi guanti innovativi ci lavora da 7 anni, e sono gli stessi tecnici e scienziati che stanno progettando il braccialetto in grado di percepire le onde celebrali di chi lo indossa.

Non è la prima volta che vengono costruiti prodotti di questo tipo: ci sono realtà che producono vestiti “tattili” da anni. Di solito vengono usati dai gamer professionisti, e una intera tuta di questo tipo costa 500 dollari.

Insomma, potrebbe essere l’invenzione del futuro: ma non bisogna dimenticare gli aspetti legati alla privacy, per esempio, anche se Meta ha assicurato che non conserverà i dati che otterrà grazie ai suoi guanti (e probabilmente futuri vestiti) tattili.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963