Pixel Slate Fonte foto: Google
ANDROID

Google abbandona la produzione e vendita dei propri tablet

Un po' a sorpresa, Google annuncia l'intenzione di sospsendere lo sviluppo e la distribuzione dei tablet Pixel. Big G punterà su Chromebook e Chrome OS

22 Giugno 2019 - Che le idee dalle parti di Mountain View cambino piuttosto in fretta è un fatto risaputo. Di progetti su cui lavorare ce ne sono a bizzeffe e, nel caso qualcuno non renda come ci si aspettava, i vertici Google decidono di metterla da parte e puntare su qualcos’altro. Così, a meno di un anno dalla presentazione in grande stile, il Pixel Slate viene già mandato in pensione.

Anzi, Big G ha annunciato di non voler più lavorare allo sviluppo di alcun tablet, cancellando lo sviluppo dei due eredi dello Slide che erano già in cantiere. Dopo qualche indiscrezione circolata nei giorni passati, la notizia è stata confermata da Rick Osterloh, direttore della divisione hardware. In un tweet pubblicato dal suo account, Osterloh conferma la “morte” dei tablet di Google e fornisce dettagli su quelle che sono le strategie future di Big G nel settore hardware.

Google: niente più tablet per concentrarsi sui laptop

“Sì, è vero… il team HARDWARE di Google si concentrerà esclusivamente sulla progettazione e realizzazione di laptop. Una decisione che non deve essere fraintesa: i team Android e Chrome OS sono impegnati al 100% e nel lungo periodo a lavorare con i nostri partner nello sviluppo di tablet per tutti i segmenti del mercato (consumer, enterprise, edu)”. Da questo messaggio pubblicato da chi è a capo dei progettisti hardware della casa di Mountain View si possono ricavare alcune notizie importanti sul futuro di Google.

Come detto, stop ai tablet, evidentemente non più funzionali alla strategia e alla crescita di Google. Molto meglio puntare sulla creazione dei Chromebook, i portatili economici che sono riusciti a conquistare fette nella fascia medio-bassa del mercato. Questo, però, non significa un disimpegno totale dal mondo dei tablet: il team Android continuerà a realizzare versioni del sistema operativo che funzionino su schermi più grandi dei phablet e degli smartphone oggi in commercio.

Che fine hanno fatto i tablet di Google?

Se queste erano le notizie certe sul futuro dei dispositivi Google, resta ancora qualche ombra su che fine abbiano fatto i due eredi dello Slate. Secondo alcune indiscrezioni, i test di qualità condotti sui vari modelli e prototipi realizzati non hanno soddisfatto i tecnici della casa di Mountain View. Così, anziché cestinare e ricominciare da capo, hanno preferito mettere fine all’intero progetto. Una decisione improvvisa, pare: gli stessi membri del team sono stati avvisati di questa evoluzione solo lo scorso mercoledì.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963