google foto Fonte foto: iJeab / Shutterstock.com
APP

Google Foto, arrivano le Memorie: cosa sono e come funzionano

13 Settembre 2019 - Nuova funzionalità su Google Foto: si chiama “Memorie“, è l’evoluzione di “Riscopri questo giorno” e assomiglia molto alle Storie di Instagram. Anche Google, quindi, cede alla moda lanciata inizialmente da Snapchat e poi diffusasi ovunque grazie ai social di Mark Zuckerberg.

Il riferimento da cui Google ha tratto ispirazione, in questo caso, sono le Stories di Instagram: anche le Memorie di Google Foto saranno caratterizzate da un’icona circolare, all’interno della galleria fotografica. Al momento, invece, “Riscopri questo giorno” è accessibile dalla tab dell’Assistente personale, all’interno dell’app di Foto, e tramite le notifiche periodiche inviate dall’app stessa. Le nuove Memorie sono in fase di rilascio, in Italia arriveranno entro pochi giorni. In un secondo momento le Memorie si evolveranno: sarà possibile inviarle ai nostri contatti privati, tramite un sistema di chat interno all’app di Google Foto.

Come funzionano le Memorie di Google Foto

Pescando all’interno del nostro archivio fotografico personale, l’intelligenza artificiale di Google selezionerà le foto che ritiene più significative. Purché siano di almeno un anno fa. Sarà possibile chiedere all’app di escludere dalle Memorie le foto di un determinato periodo, o quelle raffiguranti una specifica persona (che verrà riconosciuta tramite gli algoritmi di riconoscimento facciale). Per la serie “occhio non vede, cuore non duole”, potrete quindi evitare di vedere ex partner ed ex amici all’interno delle vostre Memorie.

Arriva una nuova chat

Le Memorie all’interno di Google Foto non sono solo un’operazione nostalgia: al contrario, sono il cavallo di Troia per diffondere una nuova funzionalità di messaggistica istantanea direttamente integrata nell’app Foto. Ogni Memoria, infatti, potrà essere inviata tramite messaggio privato ad uno o più contatti. Queste persone, a loro volta, vedranno la foto e il messaggio all’interno dell’app Foto installata sul loro smartphone. È immaginabile, quindi, che esse ricevano anche un’apposita notifica.

Funzionerà?

L’integrazione di una chat interna a Google Foto ha fatto storcere il naso a ben più di una persona. Non serve essere esperti di tecnologia, infatti, per ricordare i precedenti tentativi di Google di lanciare il proprio sistema di messaggistica istantanea, tutti falliti: Allo, Duo, Hangouts, Google Chat sono tutti esperimenti mal riusciti n questo settore.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963