Libero
iphone 13 pro Fonte foto: Apple
APPLE

IPhone 14 potrebbe avere più memoria, ma Apple non ce lo dice

Il prossimo top di gamma di Apple potrebbe avere 8 GB di memoria RAM nella versione Pro, ma Apple si guarda bene dal dichiarare la scheda tecnica dei suoi iPhone

È noto che per Apple non è stato mai fondamentale discutere dei quantitativi di RAM a bordo dei suoi dispositivi e questo vale sia per gli iPhone che per gli iPad. Tuttavia, un recentissimo rumor ha appena rivelato che il prossimo iPhone 14 potrebbe avere la dotazione di memoria RAM più ricca di sempre per un device del colosso di Cupertino.

Se l’iPhone 13 presenta sotto il cofano 6 GB di RAM per i Pro e 4 GB per i device standard (tanto quanto i melafonini della precedente generazione 12), pare che con gli smartphone in arrivo nel 2022 le cose possano cambiare. Infatti sul blog coreano Naver, che cita fonti della catena di approvvigionamento di Apple, è emerso che saranno ben 8 i GB di memoria RAM che troveremo sull’iPhone 14 Pro. Ricordiamo che la stessa stuzzicante supposizione era già stata fatta alcune settimane fa dall’analista di Haitong International Securities, Jeff Pu. Trattandosi di indiscrezioni, però, al momento nulla è certo.

iPhone 14: come potrebbe essere

Facendo riferimento alle informazioni più fresche, sembra che la nuova gamma melafonini dovrebbe annoverare quattro modelli (come iPhone 12 e iPhone 13): un iPhone 14 standard da 6,1 pollici, un iPhone 14 Pro da 6,1 pollici, un iPhone 14 Max da 6,7 pollici e un iPhone 14 Max Pro con display da 6,7 pollici. Come previsto, quindi, sparirebbe l’attuale iPhone mini.

Inoltre, le varianti Pro dovrebbero vantare una fotocamera posteriore da 48 megapixel (rimpiazzando l’attuale obiettivo da 12 megapixel), così da assicurare agli utenti prestazioni fotografiche ottimizzate, principalmente in condizioni di scarsa illuminazione.

Sotto il cofano degli iPhone 14 ci possa sarà il processore proprietario A16 Bionic. Il chipset, come abbiamo appena rivelato, potrebbe essere associato a 8 GB di memoria RAM e da almeno 64 GB di storage interno.

Infine, sembra che a differenza dell’iPhone 13, il modello di quest’anno non contemplerà il notch, ma un piccolo foro sul pannello dedicato all’alloggiamento della selfie-camera frontale. Per avere maggiori delucidazioni e conferme su quanto detto, non resta che attendere i prossimi mesi, quando il colosso statunitense presenterà ufficialmente i suoi terminali: solitamente Apple lancia i nuovi iPhone tra settembre e ottobre.

Perché Apple non dichiara la memoria

Se l’ipotesi della dotazione di 8 GB sul prossimo smartphone della Mela fosse confermata, non c’è alcun dubbio che l’iPhone potrebbe per la prima volta competere anche lato marketing con gli smartphone Android premium, che vantato quantitativi di memoria importanti (i Gamsung Galaxy S22 offrono sino a 16 GB di RAM).

Questo tipo di competizione, però, è stata sempre evitata accuratamente da Apple perché gli iPhone hanno sempre (sulla carta) configurazioni peggiori di quelle dei top di gamma Android. Soprattutto hanno meno memoria e meno batteria. Ma poiché non funzionano con Android e sono molto più ottimizzati dei telefoni Android ogni paragone non ha molto senso.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963