play station 5 Fonte foto: LetsGoDigital
TECH NEWS

La PS5 sarà a basso impatto ambientale: ridotti i consumi di energia

La prossima console nipponica strizza l'occhio alla salvaguardia ambientale. Quando è spenta, consumerà molto di meno rispetto alla PS4

23 Settembre 2019 - Sony risponde alle critiche sui consumi in stand by della sua console PS4 annunciando che la prossima PS5 consumerà appena mezzo Watt in idle. Lo ha annunciato lo stesso colosso giapponese, in un post sul suo blog ufficiale.

Considerando che la PS4 consuma 8,5 Watt quando è in idle, per ogni milione di PlayStation 5 vendute ci sarà un risparmio energetico pari ai consumi medi di 1.000 abitazioni americane. La polemica sui consumi delle console quando sono in stand by inizia nel 2014, quando il Natural Resources Defense Council (associazione non profit americana che si occupa di difesa dell’ambiente) ha scoperto che una PS4 consuma in media 137 Watt durante le sessioni di gioco, 89 Watt quando sta riproducendo un video e 8,5 Watt quando non sta facendo assolutamente nulla. Consumi simili sono stati riscontrati anche per la Xbox di Microsoft.

Sony PS5: le caratteristiche tecniche

C’è anche da dire che il consumo di appena mezzo Watt si otterrà attivando una apposita opzione, normalmente disattivata tra le impostazioni di fabbrica della prossima PlayStation 5. D’altronde, il futuro gioellino di Sony guarda molto di più alle prestazioni e alla fluidità di gioco che non all’ambiente. Dalle informazioni che abbiamo al momento, infatti, sembra proprio che la PS5 sarà dotata di un hardware di tutto rispetto: il processore principale sarà una CPU AMD con architettura Zen2 a 7 nm, mentre la GPU sarà derivata dalla serie Radeon Navi, sempre di AMD. L’hard disk sarà sostituito da un SSD ad alte prestazioni che ridurrà ad un quinto i tempi di caricamento dei giochi. Sembrerebbe, infine, che la PS5 sarà pienamente in grado di gestire la risoluzione 8K e il ray tracing 3D, mantenendo la retrocompatibilità con tutto il catalogo di giochi della PS4.

La concorrenza: non solo Xbox Scarlett

Alla PlayStation 5 spetterà il difficilissimo compito di eguagliare, e possibilmente superare, i 100 milioni e più di unità vendute dalla PS4. Quando uscirà sul mercato, probabilmente entro novembre 2020, dovrà battersela non solo con lo storico concorrente made in Microsoft (cioè la Xbox Scarlett, che dovrebbe arrivare sul mercato quasi in contemporanea), ma anche con nuovi player. Uno su tutti Google che, nel frattempo, avrà già lanciato la sua piattaforma di gaming cloud da circa un anno. Google ha promesso che “Il futuro del gaming non è una console ma, anche volendo dare per scontato una enorme potenza dei suoi server, dovrà vedersela con i limiti imposti dalla connessione tra i server e l’utente finale. Che faccia avrà il gaming, a fine 2020?

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963