galaxy_wearables_combo Fonte foto: Samsung
SMART EVOLUTION

Le novità Samsung per il fitness

Oltre al Galaxy S10 e al Galaxy Fold, Samsung ha approfittato dell'Unpacked 2019 per svelare i suoi nuovi wearable dedicati al mondo degli sportivi

21 Febbraio 2019 - All’evento Samsung Galaxy Unpacked di San Francisco l’attenzione è stata catturata dall’attesissima nuova gamma di smartphone Galaxy S10 e dal Galaxy Fold, il primo smartphone pieghevole del massimo produttore di dispositivi mobili. Il gigante coreano ha anche presentato altri device interessanti e due di questi ci possono aiutare a restare in forma.

Stiamo parlando del Galaxy Watch Active e del Galaxy Fit, entrambi già abbondantemente annunciati nei mesi scorsi ma che solo ora vedono la luce. Come lasciano intendere i nomi, si tratta di dispositivi wearable pensati per gli amanti degli sport e dell’allenamento. Grazie ai due nuovi wearable Samsung, insomma, sarà possibile tenere traccia della propria attività fisica, monitorare le ore e la qualità del sonno e molto altro ancora. Vediamo nel dettaglio come sono il Galaxy Watch Active e il Galaxy Fit.

Galaxy Watch Active, caratteristiche e prezzo

Come previsto, il Galaxy Watch Active è la versione economica del Galaxy Watch, anche se l’aspetto e la qualità costruttiva non sembrano da dispositivo low cost. Ha uno schermo, touchscreen, da 1,1 pollici di dimensioni e 360×360 pixel di risoluzione. La cassa di questo orologio smart è da 40 millimetri e ha due pulsanti laterali per gestire i vari controlli.

Il Galaxy Watch Active sostituisce il precedente Samsung Gear Sport, ma ha funzionalità superiori. Integra il sistema operativo Tizen 4.0.0.3 di Samsung ed è dotato di sensore di accelerazione lineare, sensore di gravità e di un algoritmo di monitoraggio dello stress che ci avverte quando stiamo facendo troppo sport o ci stiamo muovendo troppo, in base alla nostra frequenza cardiaca.

È dotato di ricarica rapida da 1 Ampere e della ricarica condivisa: è possibile ricaricarlo appoggiandolo al Samsung Galaxy S10. Infine, il Galaxy Watch Active include il supporto all’assistente personale Bixby di Samsung, che si attiva con il comando “Hi Bixby”.

Il processore del Galaxy Watch Active è un Exynos 9110 dual-core da 1,15 GHz, associato a 4 GB di spazio di archiviazione e 768 MB di memoria RAM. Lo smart watch è dotato di Bluetooth 4.2, WiFi (802.11b/g/n), NFC e GPS. Il prezzo fissato da Samsung per il Galaxy Watch Active è di 200 dollari, poco più del Gear Sport e molto meno dei 279 dollari dell’Apple Watch Serie 3. Lontanissimo dai 399 dollari necessari a comprare un Apple Watch Serie 4.

Galaxy Fit, caratteristiche e prezzo

Il Samsung Galaxy Fit, invece, più che uno smart watch è una smart fitness band: sostituisce il precedente Gear Fit 2 del 2016 e il Gear Fit 2 Pro del 2017 offrendo funzionalità in parte superiori e in parte inferiori.

Nonostante lo schermo di dimensioni e risoluzione minori (0,95 pollici con 240×120 pixel del Galaxy Fit contro gli 1,5 pollici con 432×216 pixel dei due Gear Fit), questo nuovo dispositivo conferma i 512 MB di RAM, taglia a 2 GB lo spazio di archiviazione ma aggiunge il supporto a NFC, Bluetooth e resistenza all’acqua fino a 5 atmosfere (ok sotto la doccia, ma non ci si può fare il bagno).

Inoltre, ha il monitor dei battiti cardiaci, accelerometro, giroscopio e una settimana di autonomia anche se impostato per monitorare il sonno. Si tratta, quindi, di un dispositivo tarato sulle esigenze degli sportivi senza altre funzionalità aggiuntive. Il Samsung Galaxy Fit verrà venduto ad un prezzo ancora sconosciuto, a partire dal secondo trimestre del 2019.

Contenuti sponsorizzati