smartphone lg Fonte foto: LG
ANDROID

LG Velvet 2 Pro: il top di gamma che non potremo mai acquistare

LG si è disimpegnata dal settore smartphone, e prodotti come LG Velvet 2 Pro non vedranno mai la luce dei riflettori. Se non quella di YouTube, com'è successo

Il primo LG Velvet, presentato nemmeno un anno fa, era stato bene accolto da critica e clienti. Lo smartphone coreano aveva convinto per design e prestazioni, tranne che per un prezzo che in Italia non era, per così dire, popolare. Però gli smartphone svalutano rapidamente, ed LG Velvet aveva impiegato giusto un paio di settimane per raggiungere il punto di equilibrio ideale tra prestazioni e prezzo.

Così tutti attendevano con curiosità la seconda generazione e pure i progettisti di LG avevano avviato i lavori del nuovo progetto, il quale però non arriverà mai. LG ha deciso infatti di disimpegnarsi dal settore degli smartphone salutando il business della telefonia mobile, quindi LG Velvet 2 Pro non vedrà mai la luce. Ha visto la luce il prototipo dello smartphone, quello che indiscrezioni e addetti ai lavori chiamavano LG Rainbow e che una volta immesso sul mercato sarebbe stato conosciuto come LG Velvet 2 Pro. Una delle unità di pre produzione ha finito per essere protagonista di un video unboxing su YouTube, durante il quale si mostra in tutto il suo fascino e permette di vivere quell’emozionante esperienza dell’unboxing che nessun “mortale" potrà vivere per il disimpegno di LG.

Le specifiche di LG Velvet 2 Pro

A grandi linee LG Velvet 2 Pro mette in luce lo stesso impianto stilistico del predecessore. Per il display, a sentire le indiscrezioni, sarebbe stato usato un pannello Plastic OLED da 6,8 pollici con risoluzione Full HD+, frequenza di aggiornamento di 120 Hz e supporto ad HDR10.

Fotocamera frontale da 10 megapixel nel foro nel display che avrebbe sostituito il notch a goccia, mentre al posteriore ci sarebbero state tre fotocamere: la principale da 64 megapixel con stabilizzazione ottica dell’immagine, la ultra grandangolare da 12 megapixel ed un teleobiettivo da 8 megapixel. A garantire un’autonomia il più possibile prolungata avrebbe pensato la batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida.

Sempre a prendere per buono quanto raccolto dalle indiscrezioni, LG avrebbe messo nel conto un “salto di fascia" tra il modello dello scorso anno e quello che avrebbe dovuto debuttare quest’anno: tutto era pronto per passare dallo Snapdragon 845, chip top di gamma, certo, ma al momento del lancio “vecchio" di due generazioni, allo Snapdragon 888 che è il chip migliore di Qualcomm per il 2021.

L’approccio di LG

Un segnale inequivocabile dell’approccio che LG avrebbe voluto adottare quest’anno, meno timido rispetto al passato e potenzialmente più accattivante per il consumatore finale, sia sul piano tecnico che su quello stilistico, dal momento che chi ha potuto vedere da vicino LG Velvet 2 Pro garantisce sulla qualità costruttiva e dei materiali da assoluto top di gamma.

Un approccio però che probabilmente LG non avrebbe potuto permettersi: mettendo da parte il notevole surriscaldamento che LG Velvet 2 Pro avrebbe messo in luce secondo Front Tron, e che probabilmente, come avviene spesso, sarebbe stato risolto prima del lancio, l’azienda avrebbe avuto difficoltà non di poco conto ad affermarsi nella fascia più alta del mercato popolata da nomi come Samsung, Xiaomi, OnePlus, che, nel frattempo, si sono ritagliati una posizione forte o l’hanno consolidata nel tempo.

Probabilmente LG Velvet 2 Pro nelle vesti da top di gamma avrebbe arrancato in quanto a numeri in un mercato affollato come quello attuale e avrebbe portato ad LG più problemi che utili.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963