smartwatch facebook Fonte foto: Romain TALON - stock.adobe.com
SMART EVOLUTION

Lo smartwatch di Facebook avrà la fotocamera posteriore

Lo smartwatch di Facebook avrà due fotocamere per affermarsi come il più social sul mercato, e come alternativa credibile ad Apple Watch.

Iniziano ad arrivare dettagli interessanti in merito al primo smartwatch di Facebook, non ancora confermato ufficialmente da Zuckerberg e soci anche se le indiscrezioni si professano sicure che arriverà con ogni probabilità nel corso dell’estate 2022, a meno di improvvise sterzate o eventi imprevedibili come ad esempio lo è stata la pandemia per tutti quei prodotti lanciati da un anno a questa parte.

L’idea che ha mosso il progetto è l’intenzione del gruppo Facebook nel mettere al polso della gente un oggetto connesso il più possibile autonomo dagli smartphone, per realizzare il piano di Zuckerberg di costruire dei dispositivi che riducano la “dipendenza" da Google ed Apple, i due principali possessori dei sistemi utilizzati dagli smartphone che controllano buona parte della capacità di Facebook di raggiungere il suo pubblico. La società, insomma, mira a conquistare maggiore autonomia, oltre che potere contrattuale nei confronti di quelle aziende, come Apple, che non hanno esitato ad adottare norme aggressive sulla protezione della privacy, danneggiando Facebook e gli altri social che al contrario preferirebbero un equilibrio diverso.

Il riferimento è Apple Watch

Lo smartwatch di Facebook dovrebbe dunque essere un dispositivo ben equipaggiato per concorrere con il leader del settore, l’Apple Watch. Secondo le informazioni raccolte da una serie di dipendenti di Facebook rimasti anonimi, l’orologio smart su cui si lavora avrebbe, neanche a dirlo, due fotocamere per foto e video da condividere poi in modo semplice e veloce su Facebook ma anche sugli altri servizi come Instagram controllati dal gruppo social.

Una delle due fotocamere che dovrebbero trovar posto nello smartwatch di Facebook, quella più vicina a chi lo indossa, sarebbe dedicata alle videochiamate, mentre la seconda fotocamera con capacità di registrazione video in 1080p e con messa a fuoco automatica servirebbe per catturare i contenuti da condividere, con la possibilità – si dice – di poter separare il sensore dal telaio per inquadrare la scena nella maniera migliore.

Lo smartwatch di Facebook sarà per tutti

Per insidiare la posizione di Apple Watch però lo smartwatch di Facebook non può puntare solamente sulla condivisione istantanea via social. Lo sanno bene a Menlo Park, dove infatti si progetta un dispositivo che possa gestire al meglio le notifiche e registrare i dati sulle attività fisiche tramite un cardiofrequenzimetro, oltre ad una serie di altre dotazioni che lo renderebbero uno smartwatch a tutto tondo da proporre non solamente a coloro che utilizzano i social in modo massiccio.

A sostegno di questo approccio c’è il fatto che Facebook starebbe lavorando al fianco dei maggiori operatori statunitensi per dotare il suo smartwatch di connettività 4G, ma non si può escludere che, arrivando nel 2022, possa agganciare l’infrastruttura 5G per essere a prova di futuro. L’orologio smart arriverebbe in tre colorazioni – bianca, nera e oro – e c’è l’intenzione per le future generazioni dello smartwatch più social di tutti di integrarlo al meglio con gli smart glass in sviluppo da tempo: Zuckerberg è convinto che un giorno i dispositivi simili ai Google Glass saranno diffusi come gli smartphone.

Infine si dice che lo smartwatch di Facebook potrebbe essere proposto a cifre vicine ai 400 dollari, ma è difficile essere più precisi di tanto ad un anno dalla presentazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963