creare-slow-motion
APP

Le migliori app per creare l'effetto slow motion su Android e iOS

Creare l'effetto slow motion nei video è semplice con le app native di Android e iOS o con le numerose applicazioni scaricabili, anche gratuitamente.

I video sono una forma di comunicazione sempre più diffusa, un modo diretto per entrare in contatto con gli altri utenti. Per questo motivo sono tantissime le persone che si appassionano di editing video, personalizzando i propri filmati con tagli, filtri e colonne sonore. Uno degli effetti più apprezzati è lo slow motion, che permette di ridurre la velocità di riproduzione dei frame, ottenendo un risultato piuttosto accattivante.

Ecco quali sono le migliori app per rallentare video su Android e iOS, comprese alcune indicazioni utili su come utilizzare al meglio l’effetto slow motion.

App per rallentare video su Android (smartphone e tablet)

Sono numerose le app in commercio disponibili per il download, anche gratuito, per rallentare la velocità dei video e creare l’effetto slow motion. Qui di seguito le migliori app per editing video su Android.

Efectum

Una delle migliori app per realizzare video in slow motion su Android è Efectum, un’applicazione scaricabile gratuitamente su Google Play Store. Efectum consente di applicare varie effetti ai propri filmati, lento, veloce e all’indietro, inoltre si possono impostare velocità multiple, inserire tracce audio all’interno dei video, ritagliare i filmati e applicare la funzionalità timelapse. L’app supporta vari formati video, tra cui AVI, MPG, MKV, MP4 e WVM, è piuttosto semplice da usare e permette di inserire l’effetto slow motion a qualsiasi filmato salvato nella memoria interna.

VideoShow

Un’app per rallentare video su Android piuttosto efficiente è VideoShow, disponibile sia nella versione gratuita che nel pacchetto con risoluzione HD e funzionalità avanzate, scaricabile con un costo di 17,55€. Con l’applicazione free è possibile non solo fare video in slow motion, ma anche modificare qualsiasi filmato grazie a un sistema di editing, effettuando tagli e comprimendo i video per ridurne le dimensioni, inserire musica scegliendo fra oltre 1000 brani disponibili gratuitamente, aggiungere testi, filtri e layout predefiniti.

PowerDirector

Per creare video in slow motion basta scaricare PowerDirector, un’app di video editing per Android con tantissime funzionalità avanzate, compatibile con qualsiasi smartphone e tablet dotato della versione di Android dalla 4.3 in poi. L’applicazione permette di realizzare video ex novo, oppure importare filmati da altre app come Facebook e YouTube anche in HD. Si possono rallentare i video, sovrapporre filmati PiP (Picture-in-Picture), ottenere una risoluzione fino a Full HD in 4K, aggiungere oltre 35 effetti differenti, inserire foto e tracce audio e creare transizioni particolarmente interessanti.

Slow Motion Frame Video Player

Facile e intuitiva, Slow Motion Frame Video Player è sicuramente una delle migliori app per video slow motion su Android, in grado di rallentare qualsiasi filmato registrato con il proprio telefono, mantenendo una buona qualità di risoluzione. L’app è gratuita e leggera, con una dimensione di appena 2,9 MB, grazie alla presenza di pochissime funzionalità aggiuntive, infatti non dispone di un programma di editing avanzato e completo come le altre applicazioni. Allo stesso tempo consente di applicare l’effetto slow motion ai propri video, aggiungere l’audio e impostare dei filtri.

Video Speed

Video Speed consente di gestire perfettamente la velocità di riproduzione dei video, diminuendo o aumentando il timing in base alle proprie esigenze. Si tratta di un’app gratuita purtroppo disponibile soltanto in inglese, che non sforza troppo la CPU grazie a un peso di soli 12 MB. Inoltre è stata lanciata l’ultima versione aggiornata a maggio 2019, con cui sono stati risolti alcuni bug. Con Video Speed non è possibile eseguire un video editing professionale, tuttavia si possono creare effetti slow motion in pochi istanti, oppure accelerare i fotogrammi personalizzando ogni filmato.

Slow Motion Video Maker

Scaricabile gratis su Google Play Store, Slow Motion Video Maker è un’app per rallentare video su Android piuttosto facile da utilizzare, compatibile con smartphone e tablet con sistema operativo Android dalla versione 4.1 a quelle successive. Con questa applicazione è possibile ottenere un effetto slow motion, ruotare i video di 90°, aggiungere testi e tracce musicali, applicare emoji e adesivi. Una volta editato il video si può condividere sui social, caricandolo su Facebook, YouTube e Instagram, oppure comprimere il file per risparmiare spazio nella memoria del telefono.

App per rallentare video su iOS (iPhone, iPad e iPod Touch)

Non solo Android, anche per gli smartphone di casa Apple, insieme a iPad e iPod Touch, si possono scaricare numerose app per modificare i video. Ecco quali sono le migliori app per creare l’effetto slow motion con il sistema operativo iOS.

App Foto

La prima opzione creare effetti slow motion su iOS è l’applicazione nativa Foto, installata su tutti gli iPhone, iPad e iPod Touch. Il programma consente di tagliare i video realizzando un editing veloce, diminuendone la lunghezza complessiva o eliminando alcuni frame, oppure rallentare un video integralmente o soltanto in alcuni punti. Per farlo basta aprire App Foto sul proprio dispositivo, impostare la modalità slow motion e avviare la registrazione, o selezionare un filmato e toccare la voce Modifica, per applicare l’effetto rallentato.

Slo Mo Video

Un’app per rallentare video su iPhone IOS è Slo Mo Video, un’applicazione utile e piuttosto funzionale per la modifica dei filmati, che permette di non perdere la qualità delle registrazioni. Con questo programma è possibile impostare la velocità dei video, applicando l’effetto slow motion o velocizzando la riproduzione dei frame, sia con filmati salvati nella memoria del telefono sia creando delle nuove registrazioni. L’app è disponibile con un prezzo di 3,49€, esclusivamente in lingua inglese, con supporto per iPhone, iPad e iPod Touch dotati di sistema operativo iOS dalla versione 8.0 in poi.

Slow Fast Slow

Slow fast Flow è invece un’applicazione gratuita per iOS, compatibile con iPhone, iPad e iPod Touch con sistema operativo dalla versione 10.0 a quelle successive. Con l’app di possono realizzare video slow motion particolarmente nitidi, inoltre grazie al programma di editing integrato è possibile creare filmati personalizzati, ad esempio rallentando soltanto alcuni punti o accelerando la riproduzione dei frame in altre sezioni. L’applicazione è molto apprezzata dagli utenti, funziona senza problemi e non rallenta le prestazioni del dispositivo, è semplice da usare e mette a disposizione alcuni modelli grafici per modificare il design dei video.

Slow Motion

Nonostante non sia un’applicazione molto recente, Slow Motion permette di diminuire e aumentare la velocità dei video direttamente dal proprio iPhone, iPad o iPod Touch iOS, purché sia installata una versione del sistema operativo pari almeno alla 8.0. Una volta scaricata sul proprio terminale consente di modificare i filmati, con effetti slow motion e accelerazioni dei frame, mentre non fornisce funzionalità di editing video. L’app funziona sia con le nuove registrazioni che con quelle già salvate, perciò è possibile modificare la velocità di riproduzione di qualsiasi video presente nella memoria del telefono o del tablet.

iMovie

Una delle migliori app di video editing su iOS è senza dubbio iMovie, un programma potente ed efficiente con cui editare e rallentare i propri filmati. L’applicazione può essere scaricata su iTunes gratuitamente, ed è disponibile anche in lingua italiana. All’interno presenta diverse funzionalità avanzate, infatti si possono creare effetti slow motion, salvare filmati con risoluzione in 4K, applicare filtri grafici, inserire testi e tracce audio. Inoltre è possibile caricare direttamente i file su iCloud Drive, oppure condividerli su Facebook, YouTube e Instagram in maniera rapida.

Come funzionano i video in slow motion

Uno degli effetti più utilizzati di video editing è la modalità slow motion, con cui si può diminuire la velocità di riproduzione del filmato. Si tratta di una tecnica inventata dal cinema, in particolare scoperta nel 1904 da August Musger, che a quell’epoca riusciva a modificare la velocità delle registrazioni utilizzando delle soluzioni piuttosto rudimentali ma efficaci. Ogni video è composto da una serie di fotogrammi, chiamati frame, delle fotografie istantanee che unite formano appunto un filmato, fornendo l’impressione del movimento.

Dopo il successo delle action cam GoPro, oggi anche le moderne camere di smartphone e tablet consentono di realizzare tantissimi fotogrammi al secondo, con una frequenza di riproduzione che solitamente è fissa, per simulare una condizione quanto più possibile naturale. Le app di video editing invece consentono di cambiare la velocità, perciò è possibile rallentare un video aumentando l’intervallo di tempo che intercorre tra la riproduzione di un frame e quello successivo, creando appunto l’effetto slow motion.

La velocità normale di un video è 24 fps, 24 frame per secondo, mentre le applicazioni per Android e iOS sono in grado di modificare tale valore. Allo stesso tempo la qualità del risultato finale dipende dai frame iniziali, infatti ad esempio le registrazioni fino a 30 fps non possono essere rallentate, quelle da 30 a 60 fps possono subire un dimezzamento della velocità, i filmati realizzati su 80-90 fps riescono a subire una riduzione fino a un terzo, mentre i video a 240 fps possono sopportare un rallentamento elevato, fino a 10 volte la velocità iniziale senza perdere qualità.

Come fare rallentare video su Android e iOS

Come abbiamo visto in precedenza, è possibile applicare l’effetto slow motion ai propri video su qualsiasi dispositivo Android e iOS, sia utilizzando le app native disponibili per i terminali di ultima generazione, sia scaricando applicazioni che permettono di modificare la velocità di riproduzione delle registrazioni video. Per farlo basta aprire la camera, selezionare la modalità slow motion e iniziare a registrare, per allungare il video di almeno 10 secondi.

Inoltre con alcune applicazioni è possibile editare i filmati, per inserire il rallentamento soltanto in alcuni punti specifici del video. Bisogna aprire l’app, scegliere il filmato, selezionare il punto di inizio e quello di fine del taglio, attivare l’effetto slow motion e salvare il file aggiornato. Molte app offrono interfacce grafiche piuttosto semplici e intuitive, perciò spesso basta muovere il cursore virtuale o il selettore, per diminuire o aumentare la velocità con i frame vengono riprodotti.

Naturalmente più la fotocamera dello smartphone o dell’iPhone è di qualità, migliore sarà il risultato finale, in quanto un maggior numero di frame iniziale permette di rallentare il video mantenendo una qualità elevata. Per questo motivo è importante adeguare l’intervento al tipo di fotocamera installata, altrimenti si rischia di ottenere filmati poco gradevoli, con una grafica sgranata e sfocata. Lo slow motion consente di realizzare video particolarmente suggestivi, ma come tutti gli effetti non bisogna abusarne, altrimenti potrebbe rendere la registrazione poco gradevole.

Contenuti sponsorizzati