netflix-gratis Fonte foto: Redazione
TECH NEWS

Netflix, torna il periodo di prova gratuito con una novità

Netflix introduce nuovamente il periodo di prova gratuito, ma con una novità: cambia in base all'utente. Si va da un minimo di 7 a un massimo di 30 giorni

19 Giugno 2019 - Esistono tante piattaforme online che permettono di guardare film e serie tv, ma Netflix è sicuramente una delle più famose al mondo. . Nonostante conti un numero enorme di iscritti è sempre a caccia di nuove strategie per incrementare il numero di iscritti. E per farlo ha deciso di “riesumare” la prova gratuita del servizio, eliminata qualche mese fa.

Negli ultimi giorni, infatti, nella piattaforma è riapparsa la possibilità di avere un periodo di prova gratuita. In questo lasso di tempo, le persone interessate possono testare le varie funzioni di Netflix, consultare il catalogo, vedere film e serie tv e poi decidere comodamente se sottoscrivere o meno un abbonamento. Il periodo di prova era stato eliminato ad aprile e l’azienda aveva annunciato lo stop, definendolo però come una decisione temporanea, in vista di una nuova strategia per l’incremento degli abbonati. Ora ritorna ma con una novità: non è uguale per tutti.

Prova gratuita di Netflix: offerte personalizzate

La famosa piattaforma di video streaming introduce nuovamente un periodo di prova gratuito, che era stato annullato ad aprile. Tuttavia, basta accedere al sito web per notare che qualcosa è cambiato: non offre più trenta giorni standard per tutti. Alcuni utenti possono provarlo per sette giorni, altri per quattordici, e altri ancora per trenta giorni. Alcuni non hanno neanche questo privilegio: per utilizzare il servizio devono pagare subito l’abbonamento. Insomma, il periodo di prova ritorna ma in forme differenti.

Non è chiaro come il sistema scelga gli utenti a cui offrire le differenti tipologie di prova, né i periodi più o meno estesi. Sembra che la scelta sia completamente casuale, anche perché si tratta di una modifica rilasciata in questi giorni, una vera e propria novità da testare e sperimentare. Quindi questo nuova modalità è sicuramente un test per comprendere dopo quanto tempo le persone decidono di iscriversi e sono più disposte a sottoscrivere un abbonamento. Probabilmente l’azienda desidera comprendere se gli abbonati aumentano se si offre loro un periodo di prova più corto rispetto ai trenta giorni, o se addirittura si offre subito un abbonamento a pagamento, senza la prova gratuita.

Periodo di prova Netflix: la sezione FAQ non è aggiornata

Per comprendere meglio il funzionamento del nuovo sistema molti utenti tendono a consultare le FAQ di Netflix, ma neanche qui si trova una risposta univoca. Infatti, nella pagina web italiana è ancora riportata la vecchia scritta risalente ad aprile “Attualmente la prova gratuita non è disponibile nel tuo Paese”. Ciò significa che questa sezione del sito non è stata aggiornata e che i periodi diversificati per utente sono un vero e proprio esperimento che l’azienda sta conducendo. D’altronde Netflix non è nuova a questo tipo di test, qualche tempo fa aveva annunciato l’aumento dei prezzi in Italia, salvo poi tranquillizzare gli utenti rivelando che si trattava solo di un test.

Contenuti sponsorizzati

TAG: