Libero
APPLE

Nuovi Mac con chip M3 in arrivo: c'è l'evento ufficiale

Apple ha fissato un evento al prossimo 30 ottobre chiamato “Scary Fast”. Secondo i rumor l’azienda di Cupertino presenterà i nuovi iMac da 24” con processore M3

macbook Fonte foto: Nanain / Shutterstock

Il prossimo 30 ottobre (il 31 ottobre all’1 di notte in Italia) Apple terrà un evento durante il quale saranno presentati i prossimi prodotti dell’azienda di Cupertino. Il nome dell’evento è “Scary Fast” (“Veloce da paura“), il che lascia intendere un forte aumento di prestazioni per i prodotti Apple che, secondo il giornalista di Bloomberg Mark Gurman, si concretizzerà in nuovi Mac con processore M3. A conferma di questa ipotesi c’è anche il logo interattivo dell’evento, che rimanda a Finder, la versione macOS di Esplora File per Windows.

Cosa vedremo all’evento Apple

Stando a quanto condiviso da Mark Gurman, uno dei protagonisti dell’evento sarà il nuovo iMac con schermo da 24 pollici e processore M3. Un rumor che, se confermato, rappresenterebbe un bel passo avanti per questo dispositivo rimasto ormai l’unico PC di Apple fermo al vecchio chip M1.

Chiaramente, saltando completamente la generazione di processori M2, il device in questione avrebbe un miglioramento hardware non indifferente, soprattutto perché il nuovo chip (stando sempre alle indiscrezioni) è realizzato con il processo produttivo a 3 nm di TSMC, una particolarità che promette prestazioni più elevate e una migliore efficienza energetica rispetto al passato.

Ma oltre a questo device, secondo il celebre analista Ming-Chi Kuo, troveranno posto durante l’evento “Scary Fast” anche i nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici, sempre con processori M3.

Secondo Kuo, Apple avrebbe anticipato l’uscita di questi nuovi portatili per colpa di un significativo calo nella richiesta dei modelli con chip M2, con l’azienda di Cupertino che starebbe puntando sui chip M3 perché in grado di “offrire un incremento più significativo in termini di potenza di calcolo”, nel tentativo, dunque, di invogliare gli utenti a scoprire il prossimo processore.

Una seconda ipotesti è che Apple abbia fretta di ribattere ai dati impressionanti mostrati da Qualcomm durante la presentazione del suo nuovo chip per computer, lo Snapdragon X Elite che, nei primi test, straccia letteralmente addirittura l’Apple M2 Max.

Al momento, comunque, l’evento del 30 ottobre dovrebbe essere limitato ai soli chip M3 e non sarebbero ancora in programma le versioni M3 Pro e M3 Max. A Fronte di questo, appare difficile che alla presentazione facciano la sua comparsa le nuove versioni di MacBook Air, Mac mini, Mac Studio e Mac Pro.

Altri progetti di Apple

Secondo Mark Gurman, l’evento del 30 ottobre non dovrebbe portare troppe novità alla scuderia dei PC Apple perché il 2023 sarebbe un “anno di transizione”.

Questa affermazione non può che far pensare all’esclusione dei chip M3 Pro e M3 Max dall’evento, che con buone possibilità arriveranno nel 2024 insieme, naturalmente, a tutti i nuovi dispositivi alimentati da questi processori che, sempre secondo Gurman, potrebbero ricevere altre interessanti specifiche tecniche.

Oltre a questo, sempre il prossimo anno, Apple potrebbe portare sul mercato altre versioni dei suoi iMac, anche se al momento il giornalista di Bloomberg non ha fornito ulteriori indicazioni.

Infine, per la fine del prossimo anno o l’inizio del 2025, l’azienda di Cupertino potrebbe presentare ufficialmente un iMac Pro (nome, chiaramente, provvisorio) che, secondo Gurman, dovrebbe portare dei sostanziosi cambiamenti al prodotto, inclusi anche uno schermo touch e, forse, le versioni potenziate dei chip M3.