smartphone huawei Fonte foto: Mykola Churpita / Shutterstock.com
ANDROID

Quali sono i primi smartphone Huawei a ricevere Android 10 ed EMUI 10

L'aggiornamento ad Android 10 e alla EMUI 10 è in arrivo per il Huawei Mate 20 e il Huawei Mate 20 Pro: ecco cosa cambia

14 Ottobre 2019 - Lo scorso fine settimana Huawei ha spiazzato tutti rilasciando l’aggiornamento al sistema operativo Android 10 ed all’interfaccia EMUI 10 per i telefoni Huawei Mate 20 e Huawei Mate 20 Pro. Si tratta dei primi telefono a ricevere l’update dopo la gamma P30. Un aggiornamento arrivato in anticipo rispetto alle aspettative iniziali e che evidenzia il buon lavoro che Huawei sta facendo per portare il prima possibile Android 10 e la EMUI 10 sui propri dispositivi.

Poco meno di sue settimane fa, sul profilo Weibo di Huawei erano apparse le date del rilascio della beta per tutti i modelli di smartphone, compresi quelli del marchio Honor. Il rilascio dell’aggiornamento per i telefoni Huawei Mate 20 e Huawei Mate 20 Pro era inizialmente previsto in Cina per la fine di ottobre insieme a quello previsto per il Huawei Mate RS Porsche Design. Trattandosi di date cinesi era normale attendere qualche mese in più prima dell’arrivo in Europa, ma Huawei sembra aver cambiato idea anticipando di un paio di settimane i tempi del rilascio. Per il momento l’update è arrivato solo in alcune nazioni del Nord e del Centro Europa, ma a breve potrà essere scaricato e installato anche in Italia. La nuova versione del software denominata 10.0.0.136 cambierà radicalmente l’intero sistema dei due smartphone per ora interessati dall’aggiornamento ed ha un peso di ben 4,42 GB.

La nuova interfaccia EMUI 10

Il rilascio della nuova interfaccia per i device Huawei segna un momento di passaggio importante per i dispositivi dell’azienda cinese. I problemi con gli Stati Uniti non hanno impedito a Huawei di proseguire con l’aggiornamento del sistema operativo grazie all’adozione di Android 10 nonché della nuova interfaccia EMUI 10. L’aggiornamento conferma la volontà dell’azienda di continuare per il prossimo futuro l’importante partnership con Google, nonostante il gigante cinese sia ancora impegnato nel testare il sistema proprietario Harmony OS, attualmente non utilizzabile sugli smartphone della casa cinese.

Le novità della nuova interfaccia

Se l’interfaccia utente dei dispositivi Huawei è sempre stata considerata il tallone di Achille del gigante cinese da parte degli esperti del settore, con la EMUI 10, il brand asiatico prova a cambiare le carte in tavola facendo un enorme balzo in avanti. Le icone di sistema sono state completamente ridisegnate utilizzando colori più tenui, mentre nuove gesture semplificano l’utilizzo dello smartphone che potrà essere tranquillamente controllato utilizzando una sola mano. Ma la grande novità introdotta dalla EMUI 10 è la modalità scura, ormai un vero must per tutti i sistemi operativi dei dispositivi mobile e che potrà essere attivata su quasi tutte le applicazioni normalmente utilizzate sui telefoni Huawei. Con una differenza però: rispetto al classico nero utilizzato come tema nella modalità scura, Huawei ha preferito virare su una diversa tonalità scura: il cosiddetto EMUI Blue. Infine, novità anche per le fotocamere con l’adozione di nuovi filtri che possono essere impiegati per modificare le immagini scattate.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963