facebook messenger Fonte foto: charnsitr / Shutterstock.com
APP

Quando arrivano i messaggi sicuri su Messenger e Instagram

Dal gruppo Facebook una buona notizia e un'altra cattiva, entrambe relative ai messaggi criptati nelle chat di Messenger e Instagram.

Per poter utilizzare i messaggi sicuri, grazie alla crittografia “end-to-end" (qui un approfondimento su come funziona), sui servizi di messaggistica istantanea del gruppo Facebook, ovvero Messenger, e su Instagram Direct  (WhatsApp, invece,  questo tipo di crittografia già ce l’ha) bisognerà ancora attendere. Nonostante ormai il processo sia in corso di sviluppo da diversi anni, la piattaforma di Mark Zuckerberg ha confermato che l’implementazione non sarà completa almeno fino al prossimo anno.

Come dichiarato da Facebook, il processo di crittografia end-to-end è stato avviato addirittura nel 2016 anche se attualmente è utilizzabile esclusivamente nella modalità "Conversazione segreta" che, di fatto, limita però le funzionalità della chat della piattaforma. Niente invece da fare per Instagram che, a oggi, non presenta ancora alcuna funzionalità di questo tipo, come visto anche nelle conversazioni via client desktop. Nel 2019, però, il social network aveva introdotto la possibilità di inserire il sistema di conversazioni sicure su Messenger, Instagram e addirittura WhatsApp ma, stando a quanto comunicato solo pochi giorni fa, il processo potrebbe risultare più lungo del previsto.

Messaggi criptati, l’annuncio

L’annuncio da parte di Facebook è arrivato all’interno di un post pubblicato sul blog ufficiale del social network dedicato al futuro dei messaggi privati. All’interno del contenuto, il team ha annunciato i propri progressi in fatto di integrazione dei metodi di crittografia all’interno dei sistemi di messaggistica, sottolineando la complessità del progetto e fornendo una data di massima sui tempi per la conclusione dei lavori, previsti per il 2022.

Inoltre, nello stesso contenuto, Facebook ha fatto riferimento alle funzionalità già introdotte e pronte a interagire con la crittografia end-to-end che entrerà a far parte della piattaforma durante il corso del prossimo anno. Piccoli passi verso un futuro all’insegna delle comunicazioni in totale riservatezza.

Messaggi criptati, le ripercussioni dei ritardi

Non è però insolito pensare che l’implementazione dei messaggi sicuri nelle conversazioni private di Facebook si stia dilungando in maniera insolita. Per quanto possa essere complesso realizzare le infrastrutture necessarie per la gestione di tali processi, è innegabile che l’interesse della piattaforma di Zuckerberg ha spesso svicolato rispetto i piani originari, andando a puntare alla realizzazione di altre feature più allettanti in termini di pubblico e di possibili guadagni.

C’è però da sottolineare come, tali ritardi, abbiano fatto ripiegare molti utenti su altre piattaforme più stringenti dal punto di vista della riservatezza, come Telegram (che continua a presentare nuove funzioni a ritmi impressionanti) e Signal (che si è nel frattempo cucita addosso la fama di app più sicura per le chat).

Infatti, dopo l’introduzione della nuova policy dedicata alla privacy (qui i dettagli), sono aumentati in maniera evidente i download degli altri sistemi di messaggistica sugli store digitali, senza mettere a rischio il futuro di Facebook Messenger, WhatsApp o Instagram ma andando, comunque, a segnare un cambio di rotta da parte del pubblico degli utenti, sempre più attento alla questione sicurezza dei dati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963