Libero
GUIDE ALL’ACQUISTO

Cos'è Raspberry Pi e come si utilizza

Raspberry Pi è un mini PC per la realizzazione di progetti hardware, con cui creare sistemi più o meno avanzati: ecco quali sono i migliori da acquistare.

Pubblicato:

cos'è raspberry pi

Raspberry Pi è un mini computer, un dispositivo hardware completo racchiuso in una singola board abbinato a una piattaforma di programmazione. È stato lanciato per la prima volta nel 2012, per realizzare progetti di robotica e ricerche a livello amatoriale e professionale, infatti è considerato un’alternativa al più famoso Arduino.

La scheda è preconfigurata, tuttavia si possono aggiungere dei moduli per aumentare e personalizzarne le funzionalità in base al tipo di utilizzo. Vediamo cos’è Raspberry Pi, come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare.

Raspberry Pi: cos’è e come funziona

Il Raspberry Pi è una serie di computer a scheda singola di piccole dimensioni, sviluppata nel Regno Unito dalla Raspberry Pi Foundation con l’obiettivo di promuovere l’insegnamento di informatica nelle scuole e nei paesi in via di sviluppo. Grazie al suo costo accessibile e alla dimensione ridotta, il Raspberry Pi è diventato enormemente popolare non solo nel campo educativo, ma anche tra hobbisti, maker e professionisti dell’IT per una vasta gamma di progetti, dall’apprendimento della programmazione a complessi sistemi di automazione domestica.

Un Raspberry Pi è essenzialmente un computer completo, dotato di un processore, memoria RAM, porte USB per la connessione di periferiche, uscita HDMI per il collegamento a un monitor o una TV, e una porta Ethernet o connettività Wi-Fi per l’accesso a Internet. Supporta varie distribuzioni di sistemi operativi Linux, e più recentemente, alcune versioni supportano anche Windows 10 IoT Core. Il dispositivo ha slot per schede microSD che funzionano come disco rigido per il sistema operativo e per lo storage dei dati.

Le funzionalità del Raspberry Pi sono estremamente versatili: può funzionare come un computer desktop per attività quotidiane, un server per vari scopi (ad esempio, media server, file server), una piattaforma per retrogaming, un sistema per automazione domestica, o come base per progetti di robotica e IoT (Internet delle cose). La comunità di sviluppatori attiva intorno al Raspberry Pi ha contribuito a un vasto ecosistema di software, tutorial e progetti disponibili, rendendolo uno strumento estremamente flessibile e adattabile a innumerevoli applicazioni.

La forza del Raspberry Pi sta nella sua affidabilità, costo contenuto, e nella capacità di apprendimento e innovazione che stimola. Dal suo lancio, ha ispirato una nuova generazione di studenti e appassionati a esplorare il mondo della tecnologia, rendendo l’informatica più accessibile e aperta a tutti.

Raspberry Pi: a cosa serve

Il Raspberry Pi è un computer compatto che serve come piattaforma educativa e strumento di sviluppo per persone di tutte le età, promuovendo l’apprendimento dell’informatica e la realizzazione di progetti tecnologici. Creato per essere accessibile e versatile, il Raspberry Pi si presta a un’ampia varietà di applicazioni, dalla programmazione e l’educazione informatica, fino a progetti più complessi di elettronica e automazione. Grazie alla sua natura open source e al supporto di una vasta comunità, offre innumerevoli risorse per l’apprendimento e la realizzazione di progetti.

Una delle funzionalità chiave del Raspberry Pi è la sua capacità di agire come un computer desktop per attività di base come la navigazione in Internet, l’elaborazione di testi e la gestione di fogli di calcolo. Inoltre, è largamente utilizzato nel campo dell’istruzione per insegnare programmazione a studenti di ogni età, utilizzando linguaggi come Scratch e Python.

Nel mondo dei maker e degli hobbisti, il Raspberry Pi trova impiego in una moltitudine di progetti DIY (Do It Yourself), dall’automazione domestica ai media center, dai sistemi di sorveglianza alla creazione di retrogaming consoles. Per gli sviluppatori, serve come piattaforma per il prototipaggio e la sperimentazione con Internet delle Cose (IoT), robotica e sistemi embedded.

La connettività del Raspberry Pi, inclusa la possibilità di collegarsi a Internet via Wi-Fi o Ethernet e la presenza di porte USB per periferiche, amplifica ulteriormente il suo potenziale. Supportando diversi sistemi operativi basati su Linux e compatibile con una vasta gamma di software e linguaggi di programmazione, il Raspberry Pi è uno strumento flessibile che può essere personalizzato per quasi ogni tipo di progetto tecnologico, rendendolo una risorsa inestimabile nell’educazione STEM e oltre.

I migliori Raspberry Pi da acquistare

Sul mercato si possono trovare varie versioni di Raspberry Pi, ognuna delle quali propone funzionalità e predisposizioni specifiche, con la possibilità di acquistare il mini computer da solo oppure all’interno di kit con vari accessori inclusi per realizzare progetti più o meno complessi. Ecco i migliori Raspberry Pi da comprare.

bestseller n. 1
Raspberry Pi 5 8GB Quad-Core ARMA76 (64 Bits - 2,4 GHz)

Raspberry Pi 5 8GB Quad-Core ARMA76 (64 Bits - 2,4 GHz)

bestseller n. 2
Raspberry Pi Zero 2 W

Raspberry Pi Zero 2 W

bestseller n. 3
Raspberry PI 3 Model B Scheda Madre CPU 1.2 GHz Quad Core, 1 GB RAM, 802.11n Wireless LAN, Verde/Argento

Raspberry PI 3 Model B Scheda Madre CPU 1.2 GHz Quad Core, 1 GB RAM, 802.11n Wireless LAN, Verde/Argento

bestseller n. 4
Raspberry Pi 4 Modello B (4GB)

Raspberry Pi 4 Modello B (4GB)

bestseller n. 5
Raspberry Pi 5 4Gb

Raspberry Pi 5 4Gb

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.