Libero
Samsung Galaxy S22 Ultra Fonte foto: Samsung
ANDROID

Samsung Galaxy S23 avrà una fotocamera diversa da tutte

Si fanno sempre più corposi i rumor sul prossimo top gamma di casa Samsung: sono infatti emersi nuovi dettagli sulla fotocamera principale del Galaxy S23 Ultra.

Il colosso sudcoreano Samsung è indubbiamente uno dei principali attori nel panorama mondiale degli smartphone Android, oltre ad essere uno dei produttori principali di fotocamere/sensori fotografici e altre tipologie di dispositivi, tra cui emergono gli indossabili, le Smart TV, i dispositivi per la casa intelligente e una vasta gamma di elettrodomestici.

Oggi ci concentriamo sul settore degli smartphone e in particolare sul prossimo top di gamma della casa, atteso nella parte iniziale del 2023, ovvero del Samsung Galaxy S23 Ultra. Dopo avere scoperto i dettagli del nuovo accordo tra Qualcomm e Samsung che potrebbe consentire di ritrovare, su scala globale, questo smartphone animato dal prossimo Snapdragon 8 Gen 2 del colosso californiano, emergono nuovi ed interessanti dettagli sulla fotocamera principale di cui potrebbe essere dotato: qualora i rumor venissero confermati, la gamma Ultra di Samsung farebbe un ulteriore step in avanti e lo smartphone avrebbe tutte le carte in regola per essere il migliore in ambito fotografico.

Galaxy S23 Ultra: 200 megapixel di buoni motivi

Da sempre, Samsung presenta dei sensori fotografici molto interessanti ma, spesso e volentieri, non è la prima azienda a farne uso, lasciando l’incombenza di portare il prodotto al debutto ad altri produttori.

Stando alle indiscrezioni riportate dal noto leaker Ice Universe, il prossimo Samsung Galaxy S23 Ultra utilizzerà una inedita fotocamera da 200 megapixel che probabilmente sarà caratterizzata dalla presenza del sensore Samsung ISOCELL HP2 (appunto da 200 megapixel), prodotto internamente e che debutterà, per la prima volta, proprio su uno smartphone del gigante sudcoreano.

Si tratterebbe di un cospicuo passo in avanti rispetto ai 108 megapixel, già più che sufficienti, messi a disposizione dall’attuale top gamma Galaxy S22 Ultra.

Questo nuovo sensore raggiungerà i fratelli ISOCELL HP1, prenotato da Motorola per il proprio top gamma, e ISOCELL HP3: le indiscrezioni sottolineano come ISOCELL HP2 funzionerà, nel complesso, meglio degli altri due. Non vi sono ancora informazioni circa la dimensione del sensore che, qualora quanto detto dal leaker trovasse riscontro, potrebbe essere ancora più grande dell’HP1 (che ha dimensione da 1/1,22 pollici).

Un altro aspetto su cui Samsung potrebbe investire è quello relativo al software o agli algoritmi che affiancherà al proprio hardware fotografico. In rete sono circolate indiscrezioni relativamente alla nuova tecnologia Hexa2Pixel che consentirebbe allo smartphone di scattare foto dettagliatissime tramite il cosiddetto pixel binning 6×6 (creando un pixel dall’unione di un quadrato costituito da 6 pixel per 6 pixel).

Ammiraglia a 360 gradi

Al netto del cambio di marcia lato fotografico che avverrebbe per la prima volta dopo tre generazioni, Galaxy S20 Ultra, S21 Ultra ed S22 Ultra (in foto), il prossimo Galaxy S23 Ultra dovrebbe essere uno smartphone completissimo da ogni punto di vista.

Come anticipato, lo smartphone dovrebbe essere spinto dallo Snapdragon 8 Gen 2 di casa Qualcomm, oltre ad avere un cospicuo quantitativo di RAM e di spazio di archiviazione messo a disposizione dell’utente. Vista l’evoluzione della serie, è molto probabile che anche sul modello 2023 Samsung andrà ad integrare la comodissima S Pen, mossa con cui ha riconquistato i fedelissimi della vecchia serie Galaxy Note.

Grazie anche al nuovo SoC che dovrebbe essere molto efficiente e ad una probabile ulteriore ottimizzazione, lo smartphone dovrebbe potere contare su una autonomia decisamente migliore. Certo, mancano ancora parecchi mesi al lancio, ma i top di gamma, specie quelli più attesi, iniziano in anticipo a far parlare di sé.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963