Sky provider Internet
TECH NEWS

Sky, non solo smartphone: ora è anche provider Internet

Dopo l'annuncio dello sbarco delle sue tariffe per smartphone Sky fa sapere che nel 2019 arriverà anche il suo servizio Internet per la casa, ecco come sarà

30 Novembre 2018 - Da oggi Sky Italia compare nel Registro pubblico degli Operatori di Comunicazione (ROC) dell’AGCOM, il che significa che il gruppo dietro alla famosa pay-tv ora può fornire un servizio Internet nel nostro Paese, così come già fanno le varie Vodafone, Telecom, Fastweb e via dicendo.

Sky, dunque, fa un ulteriore passo in avanti verso la sua prima offerta di Internet per utenze domestiche dopo l’accordo raggiunto nel marzo 2018 con l’azienda Open Fiber. Il progetto di Sky Italia è quello di iniziare a fornire la propria linea Internet con fibra per case e uffici a partire dal giugno 2019. Sky molto probabilmente offrirà delle tariffe tutto incluso compreso di connessione a Internet più i vari pacchetti della sua pay-tv, e non mancheranno ovviamente i servizi di connettività e contenuti dedicati sulla nuova piattaforma Sky Q. Per chi non lo conoscesse si tratta del centro di gestione dei nostri dispositivi collegati al nostro account Sky per guardare contenuti on demand e in streaming direttamente dai nostri device mobili e fissi.

Modem libero o modem Sky?

L’arrivo di Sky come provider Internet pone l’azienda britannica davanti a un grande dilemma. In Italia infatti, rispetto a quello che Sky fa nel Regno Unito, gli utenti devono avere la possibilità di scegliere il modem attraverso il quale usufruire di una connessione a Internet di casa. Nel Regno Unito Sky usa il suo Sky Hub per tutti gli utenti mentre in Italia, almeno per ora, non potrebbe obbligare i nuovi utenti ad adottare per forza questa scelta di modem. Si tratta di fatto dello stesso problema avuto da Vodafone e Fastweb che non a caso hanno fatto ricorso al TAR per avere l’opportunità di far usare ai propri utenti un modem apposito dell’azienda.

Per Sky si tratta del secondo passo nel campo delle telecomunicazioni, l’azienda infatti ha già annunciato che entro la prima metà del 2019 arriverà la sua Rete per smartphone. Ora il passo verso la fibra di casa dove grazie a una base clienti Sky Q di circa 600mila unità Sky parte avvantaggiata. Per quanto riguarda la fibra Sky sarà ad altissime prestazioni ed entro il 2022/2023 raggiungerà 271 comuni italiani.

Contenuti sponsorizzati