Libero
SMART EVOLUTION

Smart TV: Samsung annuncia la gamma 2024 al CES

Qualità video migliorata e audio più potente grazie al nuovo chip, ma anche un sistema operativo aggiornato e più personalizzabile: ecco le novità delle Smart TV Samsung presentate al CES 2024

samsung tv hub Fonte foto: Samsung

Come ampiamente previsto, e in parte anche annunciato, tra i protagonisti del CES 2024 in corso a Las Vegas c’è Samsung con la sua nuova gamma di Smart TV. Annunciati nuovi modelli con tecnologia Neo QLED 8K, Neo QLED 4K, OLED e Micro LED, ma anche un nuovo processore NQ8 AI Gen3 dotato di NPU per il calcolo degli algoritmi AI, una tecnologia audio più raffinata e l’ultima versione del sistema operativo Tizen OS con piattaforma di streaming gratuito Samsung TV Plus.

I dettagli dei singoli modelli non sono ancora disponibili, ma lo saranno a breve con il loro lancio sul mercato coreano, prima, e statunitense ed europeo, dopo.

Il nuovo chip Samsung NQ8 AI Gen3

Il nuovo processore d’immagine NQ8 AI Gen3 è presente solo sulle Smart TV Neo QLED 8K 2024 (e non anche sui modelli 4K). Le sue prestazioni, secondo quanto dichiarato da Samsung, sono raddoppiate rispetto al chip di precedente generazione.

Tanta potenza serve, prima di tuttto, per fare l’upscaling dei contenuti fino alla risoluzione 8K. Questa operazione diventa sempre più pesante ogni volta che aumenta la risoluzione dello schermo.

Basti pensare che un singolo frame Full HD contiene 2 milioni di pixel, mentre un frame 8K ne contiene 33 milioni. Ciò vuol dire che, per ognuno dei 25 o 30 frame al secondo del flusso video HD da mostrare su uno schermo 8K, il processore deve calcolare oltre 30 milioni di pixel. Un lavoro immane, che se eseguito da un processore poco potente e poco evoluto rende pessimo il risultato e, di conseguenza, molto brutta l’immagine riprodotta nonostante la risoluzione elevatissima.

NQ8 AI Gen3 fa il suo lavoro in modo molto migliore rispetto ad altri chip, grazie a 512 reti neurali integrate e alla possibilità di calcolare algoritmi raffinati di correzione degli errori video. Come l’AI Motion Enhancer Pro, che è in grado di riconoscere gli eventi sportivi (e persino il tipo di sport visualizzato) e di aumentare la qualità visiva di elementi fondamentali, come la palla.

Il Real Depth Enhancer Pro, invece, usa l’AI per migliorare il controllo dei mini LED e aumentare la definizione delle aree dell’immagine dove si concentra l’attenzione dello spettatore.

A queste nuove funzioni video, poi, la gamma Neo QLED 8K aggiunge anche un audio migliorato grazie alla versione 2024 della tecnologia Q-Symphony, che in pratica permette di sincronizzare gli altoparlanti della TV con una eventuale soundbar Samsung esterna.

Tizen OS 2024: le novità

Come è ormai usuale, anche quest’anno Samsung aggiornerà il sistema operativo dei suoi Smart TV e smart monitor: è in arrivo Tizen OS 2024 e, come è ormai altrettanto usuale per gli OS degli schermi, la parola d’ordine è “personalizzazione“.

Con Tizen OS 2024 è possibile creare diversi profili utente per ogni membro della casa che guarda la TV, che riceverà consigli di visione personalizzati in base alla cronologia e alle proprie scelte precedenti.

Nella piattaforma di streaming FAST gratuita Samsung TV Plus, poi, arriva una nuova schermata home con categorie aggiuntive e, anche in questo caso, contenuti personalizzati in base al profilo utente al momento in uso.

Novità anche per la piattaforma di gaming in streaming Samsung Gaming Hub, grazie alla partnership tra Samsung e Performance Designed Products (PDP). Stanno infatti per arrivare sul mercato i primi controller di gioco “Progettato per Samsung Gaming Hub”, con batteria ricaricabile ad alta autonomia (fino a 40 ore di gioco) e un pulsante dedicato al controllo della TV.