smartphone-doppia-fotocamera Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Smartphone doppia fotocamera, come funzionano e a cosa servono

La doppia fotocamera posteriore permette agli smartphone di catturare maggior dettagli e di scattare delle immagini perfette

Tra le caratteristiche che gli utenti cercano al giorno d’oggi in uno smartphone spesso c’è la fotocamera posteriore dual lens, comunemente detta doppia fotocamera. All’inizio si trovavano solo nei top di gamma mentre ora anche nei medio-gamma è facile incontrarle. Ma a cosa serve avere due fotocamere?

Partiamo dalla base, un telefono con dual camera, o con doppia fotocamera, è un dispositivo che integra nella sua parte posteriore due sensori. Lo scopo principale di questa soluzione è quello di rendere le immagini realizzate dallo smartphone il più dettagliate possibile. L’obiettivo è quello di simulare la visione binoculare umana e quindi creare immagini tridimensionali. Non tutti gli smartphone usano le dual lens allo stesso modo, ma in quasi tutti c’è una camera principale che fa il grosso del lavoro mentre la seconda serve per dare risalto ai dettagli o agli oggetti in primo piano.

A cosa serve una doppia fotocamera

Una delle prime aziende a utilizzare una doppia fotocamera posteriore è stata Huawei. L’azienda cinese adotta una soluzione abbastanza particolare: un sensore è dedicato esclusivamente alle foto in bianco e nero, mentre l’altro a quelle a colori. I dettagli del sensore monocromatico vengono utilizzati per migliorare anche le immagini scattate con il sensore RGB. Fino ad oggi sono essenzialmente quattro i vantaggi che una fotocamera doppia ha su una singola: ottenere una maggiore profondità di campo, velocizzare la messa a fuoco, rivedere la messa a fuoco delle foto dopo lo scatto, migliorare la qualità e i dettagli delle immagini.

Storia della doppia fotocamera

La doppia fotocamera ha avuto un successo relativamente recente ma i produttori ci lavorano da almeno tre anni. Per esempio HTC M8 e Honor 6 Plus permettevano agli utenti di variare l’apertura del diaframma dopo lo scatto. Una scelta che oggi è stata ripresa da Xiaomi Redmi Pro e Honor 8. Apple invece monta una doppia fotocamera sull’iPhone 7 Plus e permette di utilizzare uno zoom ottico 2X e di acquisire immagini con effetto bokeh. Si tratta dell’effetto perfetto per fare foto ritratto. Oppo qualche mese fa aveva promesso l’uscita di una dual lens con zoom ottico 5X ma per il momento non ci sono novità al riguardo. LG G5 e LG G6, invece, utilizzano la seconda fotocamera per ampliare l’angolo visivo, per creare una sorta di grandangolo.

Contenuti sponsorizzati