Libero
ANDROID

Smartphone pieghevoli: crescono le vendite, ma non decollano

Il mercato degli smartphone pieghevoli è in controtendenza rispetto a quello generale, ma non fa miracoli: numeri in crescita, ma siamo ancora nella nicchia

Pubblicato:

oppo find n2 flip Fonte foto: Oppo

Nel 2022 il mercato degli smartphone pieghevoli ha chiuso leggermente al di sopra delle previsioni, con un numero maggiore di consumatori che hanno comprato questo nuovo tipo di telefoni nonostante tutto il resto del mercato si sia contratto dell’11%. Ma siamo, comunque, ancora ad una piccola percentuale del mercato totale degli smartphone. E’ quanto emerge dall’ultimo report di International Data Corporation (IDC), che fa il punto sulle vendite di foldable nel 2022 e fa previsioni fino al 2027.

Smartphone pieghevoli: i numeri 2022-27

Secondo IDC nel 2022 i foldable rappresentavano l’1,2% delle vendite totali nel settore degli smartphone. Una percentuale molto contenuta del mercato che, comunque, corrispondeva a 14,2 milioni di unità.

Le prospettive per il futuro sono buone, ma non ci sarà nessun boom delle vendite degli smartphone pieghevoli. Almeno non a breve. Per quest’anno IDC prevede che saranno venduti 21 milioni di smartphone pieghevoli, in crescita di circa 7 milioni rispetto ai 12 mesi precedenti.

Sempre secondo le stime di IDC, le vendite continueranno a crescere nei prossimi anni, superando i 48 milioni di dispositivi entro il 2027, anno in cui i foldable rappresenteranno il 3,5% del mercato totale degli smartphone.

Per quanto riguarda i prezzi di vendita medi (Average Selli Price, AVP), IDC prevede una leggera diminuzione (-6,8% nel 2023) ma conferma che resteranno molto alti: i foldable, infatti, sono e saranno anche nei prossimi anni dei dispositivi premium.

IDC prevede che quello dei foldable sarà l’unico segmento del mercato smartphone in crescita, con un +50,5% nel 2023, a fronte delle previsioni di un –1,1% per i dispositivi tradizionali.

I foldable in arrivo

Questa crescita sarà dovuta anche ad una maggiore offerta di modelli. Negli anni passati, sul mercato erano presenti pochissimi modelli e sui mercati occidentali sono arrivati praticamente solo quelli di Samsung, mentre in Cina erano disponibili Royole FlexPai (il primo foldable in assoluto), Xiaomi Mi Mix Fold e Huawei Mate X.

Da allora altre aziende hanno portato sul mercato nuovi modelli con soluzioni costruttive innovative, in grado di apportare significativi miglioramenti a questa tecnologia. Alcuni di questi modelli stanno arrivando finalmente anche sui mercati occidentali.

Tra le novità più importanti del settore sicuramente il nuovo Huawei Mate X3, presentato di recente per il mercato cinese, che andrà a sostituire l’unico altro pieghevole dell’azienda sbarcato nel nostro Paese due anni orsono, il Mate Xs 2.

Molto atteso anche l’Honor Magic Vs, il top di gamma dell’azienda che arriverà in Italia a giugno nel tentativo di scalzare la concorrenza diretta dell’Oppo Find N2 e del Samsung Galaxy Z Fold4, uno dei dispositivi più rappresentativi del settore.

Nel frattempo Samsung sta preparando il lancio dei suoi Galaxy Z Fold 5 e Galaxy Z Flip 5, evoluzione diretta della serie 4, che dovrebbero debuttare entro la prossima estate apportando molte migliorie ai modelli precedenti.

Stesso discorso per il Vivo X Fold 2, che arriverà in Europa nel terzo trimestre del 2023, anch’esso con le caratteristiche di un top di gamma pronto a dare filo da torcere agli altri foldable in commercio.

Tra i nuovi brand pronti ad entrare nel segmento dei foldable c’è anche OnePlus, che sta per presentare OnePlus V Fold e OnePlus V Flip, previsti anch’essi nel terzo trimestre del 2023.

TAG: