aziende-manifatturiere Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Trasformazione digitale, i 5 trend che influenzano il manifatturiero

Il settore manifatturiero sarà attraversato da alcuni cambiamenti che rivoluzioneranno la lavorazione e trasformazione del prodotto

La trasformazione digitale sta rivoluzionando l’intero comparto manifatturiero, destinato a cambiare faccia nel giro di breve tempo. I tradizionali e soprattutto rigidi processi di lavorazione e trasformazione del prodotto, infatti, saranno sostituiti con tecniche innovative e molto flessibili.

I vantaggi del cambiamento, come dimostrano le aziende che per prime hanno abbracciato l’Industria 4.0, sono innumerevoli e permettono all’impresa di fare un salto di qualità in più settori. Le ultime tecnologie impattano soprattutto sui processi produttivi, che diventano più veloci e soprattutto molto efficienti. E non solo. La digital innovation influisce anche nella riduzione degli sprechi e nella conseguente diminuzione dei costi. I sistemi di lavorazione, introdotti da quella che è stata definita la quarta rivoluzione industriale, migliorano anche il rapporto che l’azienda intrattiene con fornitori e con i clienti.

In particolare, sono 5 i trend che attraverseranno il settore manifatturiero e che avranno un impatto sulla gestione lavorativa non solo delle grandi aziende, ma anche delle piccole e medie imprese.

Oggetti IoT

Un ruolo da protagonista indiscusso sarà giocato dagli oggetti sempre connessi dell’Internet of Things. C’è da aspettarsi che qualsiasi macchina e dispositivo presente in fabbrica avrà la capacità di connettersi in rete. Compresi i robot. Aiuteranno le aziende a raccogliere dati e a ottenere informazioni in tempo reale, da utilizzare per monitorare molti settori nevralgici interni ed esterni.

Robot

Un altro pilastro fondante della fabbrica del futuro sono i robot. Non sono solo delle macchine da confinare in sezioni isolate e lontane dagli uomini. I robot sono diventati collaborativi, ossia sono e saranno in grado di lavorare a fianco dei dipendenti, grazie ai progressi fatti con il machine learning e l’intelligenza artificiale. Sono adatti nel settore manifatturiero, proprio per la capacità di svolgere gran parte dei compiti realizzati dai colleghi umani.

Intelligenza artificiale e machine learning

Se i robot potranno operare a stretto contatto con i dipendenti, senza essere rinchiusi in box protettivi, il merito va all’intelligenza artificiale e al machine learning, fili che terranno unite le tecnologie introdotte dalla quarta rivoluzione industriale. Tutte le macchine presenti nell’impianto saranno in grado, grazie all’intelligenza artificiale al machine learning, di prendere delle decisioni anche in maniera autonoma.

Velocità ed efficienza

La trasformazione digitale, come visto, migliora e ottimizza i tempi della produttività del settore manifatturiero. I robot, uniti alle altre tecnologie, rendono i processi produttivi molto più veloci, replicando in maniera più rapida ed efficiente i compiti svolti dai normali dipendenti.

Analisi dei dati

Al centro ci saranno i loro: i Big Data. Si tratta di informazioni aggregate, raccolte da tutte le macchine usate in fabbrica. Se correttamente analizzate, permetteranno all’impresa di valutare lo stato di molte aree e di anticipare anche al futuro. Insieme all’intelligenza artificiale, i Big Data aiuteranno l’azienda a ridurre i rischi e a simulare possibili interventi.

Contenuti sponsorizzati