Libero
tutto chiede salvezza netflix Fonte foto: ANDREA MICONI/NETFLIX
TV PLAY

Tre cose da sapere su Tutto chiede salvezza

Liberamente tratta dall’omonimo romanzo, la nuova serie parla di salute mentale, amicizia, scoperta di sé e disagio giovanile

Esce domani, 14 ottobre, su Netflix una delle serie più attese dell’autunno: Tutto chiede salvezza, liberamente tratta dall’omonimo romanzo autobiografico di Daniele Mencarelli, vincitore del Premio Strega Giovani 2020.

I sette episodi raccontano la storia di Daniele, 20 anni, che dopo una crisi psicotica viene sottoposto a regime di Tso. Il giovane si trova così in un reparto psichiatrico con cinque improbabili compagni di stanza, all’inizio di una delle esperienze più intense della sua vita. Ecco tre cose da sapere sulla serie.

1. La colonna sonora include i Måneskin

La serie, prodotta da Picomedia, è diretta da Francesco Bruni, che l’ha anche scritta insieme a Daniele Mencarelli, Daniela Gambaro, Francesco Cenni. La colonna sonora include il brano Vent’anni dei Måneskin, mentre le musiche originali sono composte da Lorenzo Tomio.

Nell’episodio sette c’è inoltre la canzone Tutto chiede salvezza, che è stata composta, cantata e arrangiata appositamente da Mace e Side Baby. La canzone che fa da sottofondo all’ultima sequenza del primo episodio, intitolata Medicine, è sempre di Side Baby.

2. La serie è girata quasi tutta a Roma 

Tutto chiede salvezza è stata girata tra Roma, Ostia e Anzio: il mondo di Daniele, il protagonista, si sviluppa principalmente nel quartiere Garbatella, mentre l’ospedale in cui viene ricoverato è l’Ospedale Militare Lungodegenza di Anzio. Ad Anzio si trova anche la discoteca L’Abbraccio, in cui è ambientata la festa in cui Daniele ritrova Nina. Le ultime riprese della serie, infine, sono state girate a Ostia, sulla piattaforma più alta del trampolino del Kursal.

Il protagonista Daniele è interpretato da Federico Cesari, ma nel cast della serie ci sono anche Andrea Pennacchi (Mario), Vincenzo Crea (Gianluca), Lorenzo Renzi (Giorgio), Vincenzo Nemolato (Madonnina) e Alessandro Pacioni (Alessandro), che interpretano i compagni di stanza di Daniele nel reparto di psichiatria.

Fotinì Peluso è Nina, una compagna che Daniele aveva conosciuto al liceo e che ritrova in ospedale. Completano il cast Ricky Memphis (Pino), Bianca Nappi (Rossana), Flaure BB Kabore (Alessia), Filippo Nigro (Dott. Mancino), Raffaella Lebboroni (Dott.ssa Cimaroli), Lorenza Indovina (Anna), Michele La Ginestra (Angelo), Arianna Mattioli (Antonella) e Carolina Crescentini (Giorgia).

3. La storia è un mix di dramma e umorismo

La storia di Tutto chiede salvezza riesce a coniugare dramma e umorismo, come spiega il regista Francesco Bruni: «È evidente che la storia è, per sua natura, drammatica, perché racconta gli ultimi, i diseredati, i "senza pelle", quelli travolti dalla sofferenza della vita perché privi di corazza. Ma non è affatto detto che ciò escluda la possibilità di momenti leggeri, di humour, persino di comicità. Le due cose – dramma e umorismo – possono viaggiare insieme ed alimentarsi a vicenda. E questa continua ad essere la cifra stilistica che prediligo».

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963