Guida all'acquisto dell TV 8K Fonte foto: 123rf
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Caratteristiche, funzionalità e consigli per l'acquisto di una TV 8k

Il TV 8k è l'evoluzione del 4K e ha una risoluzione video molto alta, che garantisce ottime prestazioni grafiche in dispositivi di grandi dimensioni.

Arrivati per la prima volta in Italia nel 2018, presentati in Europa presso l’IFA di Berlino, i TV 8K rappresentano un’evoluzione degli ormai diffusi TV 4K, segnando il definitivo passaggio dall’Ultra HD al Full Ultra HD.

Questi dispositivi hanno al momento un costo estremamente elevato, dovuto alle spese relative allo sviluppo di tecnologie sofisticate, tuttavia sono in grado di offrire una qualità e una risoluzione senza eguali. Ecco quali sono le specifiche tecniche, i prezzi e le funzionalità dei migliori modelli di TV 8K del 2019 disponibili sul mercato.

TV 8K: cosa significa e come funziona

Nel settore della tecnologia si sente spesso parlare di sigle complicate, perciò è importante fare una premessa per portare un po’ di chiarezza sull’argomento, poiché sono in molti a chiedersi ad esempio cosa significa TV 8K. Si tratta in particolare della risoluzione dell’immagine, uno standard relativamente nuovo, che indica la quantità di punti presenti all’interno dello schermo, che in questo caso sono 7680×4320 pixel, circa 4 volte in più rispetto al numero totale dei TV 4K UHD (3840×2160 pixel), addirittura 16 volte gli ormai “vecchi” TV Full HD (1920×1080 pixel).

Oltre a ciò la qualità dell’immagine è dettata anche da altri fattori, come la densità di pixel e la tecnologia adoperata per lo schermo (LCD, OLED, QLED). Inoltre bisogna considerare il metodo di trasmissione dei dati video, che nei televisori di ultima generazione avviene tramite standard HDMI, l’unico in grado di supportare un TV 8K, con effetti particolari tra cui il nuovo HDR dinamico. Quest’ultimo è un protocollo che regola la luminosità in maniera più efficiente, effettuando l’impostazione a ogni fotogramma invece che per le singole scene.

TV 8K 2019: tutte le caratteristiche principali

Dalla fine del 2018 è possibile acquistare un TV 8K, un televisore innovativo con la migliore risoluzione attualmente disponibile al mondo, per quanto riguarda la visione domestica di film e video. Come abbiamo appena visto 8K è uno standard cinematografico, superiore sia rispetto all’Ultra HD che al 4K. I TV 8K hanno una risoluzione di 7680 pixel orizzontali per 4320 pixel verticali, per un totale complessivo di oltre 33 milioni di punti ad altissima definizione, contro gli “appena” 8,2 milioni dei televisori 4K.

Una differenza elevata quindi, per portare la qualità del cinema e delle nuove pellicole 3D nelle nostre case, tuttavia ciò comporta una trasmissione di dati piuttosto alta. Per questo motivo il flusso video deve essere supportato da una connessione internet veloce, possibilmente del calibro della Fibra FTTH a 5G, inoltre è necessario realizzare contenuti specifici per il formato 8K. In alternativa si possono utilizzare tecniche di upscaling, per adattare in maniera automatica un filmato in 4K Ultra HD alla risoluzione avanzata dell’8K.

Diverse aziende come Samsung, infatti, hanno dotato i loro apparecchi di processori sofisticati, sviluppati con moduli di intelligenza artificiale, affinché realizzino da soli operazioni di upscaling per incrementare la qualità dell’immagine, senza nessun intervento umano. Attualmente i TV 8K sono anche molto grandi, poiché è necessario spazio per ospitare tutti questi pixel, una densità che trova posto con maggiore facilità in una televisione di dimensioni generose, offrendo una nitidezza dei dettagli impareggiabile.

Acquistare un TV 8K: prezzi e marche

Oggi in commercio si possono trovare soltanto alcuni modelli di TV 8K, con prezzi sicuramente elevati trattandosi di una tecnologia innovativa, destinati a scendere quando tali dispositivi saranno più diffusi. A dominare il mercato è Samsung, che propone la TV 8K Ultra HD Serie Q900R, un dispositivo con schermo QLED (Quantum Dot Light Emitting Diode), evoluzione diretta dell’OLED e dell’LCD, composto da molecole che possono caricarsi di luce propria assumendo rapporti di contrasto quasi infiniti, offrendo rispetto all’OLED una maggiore luminosità e una colorazione più ampia.

Samsung ha dotato questo televisore del processore Quantum 8K, il quale adegua automaticamente i contenuti a bassa risoluzione agli standard dell’8K, dei comandi vocali, del sistema 8K AI Upscaling, un suono perfettamente ottimizzato, la funzionalità Ambient Mode per lo sfondo, la compatibilità con la tecnologia HDR, 3 porte USB e 4 HDMI. Il prezzo del TV 8K di Samsung dipende dalle dimensioni, infatti sono necessari circa 8 mila euro per la versione da 85 pollici, 4.300 euro per il 75 pollici, mentre per quella da 65 pollici servono poco più di 3 mila euro.

Le alternative a Samsung sono ancora poche, soprattutto considerando che altre marche richiedono una spesa da parte degli utenti veramente proibitiva. Ad esempio per acquistare un TV 8K Sony ZG9 Master Series bisogna spendere 17 mila euro, portandosi a casa il modello da 85 pollici Full Array LED, con tecnologia HDR e Smart TV Android. A fine anno dovrebbe arrivare anche l’LG TV OLED 8K, con un prezzo di lancio intorno ai 34 mila euro, che sarà seguito dai modelli di marchi come Philips, Sharp e Toshiba.