Schermata WhatsApp Fonte foto: Tero Vesalainen / Shutterstock.com
TECH NEWS

WhatsApp aggiunge una funzione per ignorare le chat archiviate

WhatsApp vorrebbe rendere più semplice ignorare le chat vecchie di mesi o gruppi troppo "rumorosi". Ecco come funziona la nuova modalità archiviazione

11 Aprile 2019 - A breve potrebbe essere possibile ignorare i nuovi messaggi ricevuti sulle chat archiviate di WhatsApp. La novità è già in fase di test da un po’, la prima volta che se ne è sentito parlare è stato a ottobre del 2018, ed è presente nella beta 2.19.101 dell’app di WhatsApp.

Al momento, con l’attuale versione dell’app del servizio di messaggistica istantanea, è possibile già archiviare una chat e nasconderla dall’elenco. Ma non appena si riceve un nuovo messaggio nella chat archiviata, essa torna a galla. La nuova funzionalità, invece, permette di non vedere più quella chat anche se arrivano nuovi messaggi. Anche per questo tale funzionalità viene definita in gergo “Vacation Mode“, cioè modalità vacanza: se non vuoi essere disturbato dai messaggi, archivi la chat e non li vedi più. Tuttavia i messaggi ignorati saranno comunque visibili se apriamo la chat, quindi nulla andrà perso e, quando torneremo dalle vacanze, potremo leggere senza problemi tutto quello che ci siamo (volontariamente) persi.

Come cambiano le chat archiviate di WhatsApp

Inoltre, sempre nell’ultima beta dell’app, le chat archiviate vengono inserite in un apposito sotto menu. In questo modo, per riattivarle, non hai bisogno di andarle a cercare tra tutte le altre e riesci a individuarle facilmente anche se le hai archiviate mesi fa. Le beta dell’app di WhatsApp vengono usate per testare funzionalità che poi non sempre vengono rilasciate nella versione ufficiale. Oppure vengono implementate, ma in modo differente: la precedente versione del Vacation Mode vista nella beta di ottobre, ad esempio, agiva sulle chat archiviate e silenziate, mentre questa agisce su tutte quelle archiviate.

In altre precedenti beta, poi, sono comparse funzionalità come l’etichetta pere i messaggi “Inoltrati frequentemente“, la possibilità di disabilitare tali messaggi nelle chat di gruppo (per evitare spam e catene di Sant’Antonio), la ricerca inversa per immagini di Google direttamente integrata nell’app, la possibilità di ordinare le chat in base agli aggiornamenti di stato e il tanto atteso Dark Mode per il tema scuro. Per questo non possiamo dire, oggi, quando il Vacation Mode arriverà veramente sull’app ufficiale di WhatsApp. Possiamo dire, però, che i tecnici ci stanno lavorando ancora e che questa comoda funzionalità attesa da moltissimi utenti non è stata per il momento messa da parte.