whatsapp-applicazione Fonte foto: BigTunaOnline / Shutterstock.com
TECH NEWS

WhatsApp, attenzione al messaggio che ruba i soldi del credito

Una Catena di Sant'Antonio sta creando diversi problemi agli utenti: con la promessa di vedere immagini sexy delle celebrità italiane attiva servizi a pagamento

3 Gennaio 2019 - Un inizio di 2019 all’insegna delle truffe WhatsApp. Il nuovo anno non sembra aver fatto perdere l’abitudine ai truffatori seriali che oramai sfruttano l’applicazione per diffondere i loro messaggi. Questa volta a segnalare il pericolo sono gli stessi utenti che in questi giorni hanno ricevuto un messaggio da numeri sconosciuti che li invitavano a premere su un link per ottenere foto sexy delle celebrità italiane.

Si tratta delle classiche Catene di Sant’Antonio che molto spesso diventano virali su WhatsApp e vengono condivise all’interno dei gruppi. In questo caso, però, il messaggio nasconde una trappola che può costare caro agli utenti. Cliccando sul link presente nel messaggio si viene spediti su una pagina dove inserire i propri dati personali: completando la procedura si rischia di regalare informazioni preziose agli hacker e di attivare abbonamenti a pagamento che prelevano i soldi direttamente dal proprio credito telefonico. Una truffa a regola d’arte, che negli ultimi giorni ha mietuto tantissime vittime.

Come funziona la truffa su WhatsApp

Oramai gli utenti dovrebbero aver gli anticorpi per difendersi dalle Catene di Sant’Antonio che ogni giorno prendono piede all’interno di WhatsApp. Invece, in molti ancora si fanno abbindolare da messaggi che promettono immagini sexy di celebrità, oppure iPhone o Samsung Galaxy S9 in regalo. Gli obiettivi di questi messaggi-truffa sono principalmente due: entrare in possesso dei dati personali degli utenti per venderli sul dark web oppure per utilizzarli in altre frodi online, e attivare abbonamenti a pagamento che scalano i soldi direttamente dal credito residuo.

Il funzionamento della truffa è molto semplice: si riceve un messaggio da un numero sconosciuto in cui si invita a cliccare su un link per ottenere immagini di celebrità nude. Cliccando sul link si apre un form da compilare con i propri dati personali: una volta completata l’operazione, invece di ricevere le foto, si attiva un abbonamento non richiesto. Fortunatamente è possibile disattivare l’abbonamento e riottenere i soldi chiamando il centro assistenza del proprio operatore telefonico.

Come difendersi dalle truffe WhatsApp

Basta un po’ di furbizia per potersi difendere da queste truffe che infestano WhatsApp. In primis, nessuno può avere delle immagini sexy di attrici o modelle, perché rischierebbe di essere denunciato per violazione della privacy. Inoltre, non fidatevi mai di chi vi chiede i vostri dati personali: non potete sapere in quali mani finiscono e che uso ne possono fare. Quando ricevete un messaggio da una Catena di Sant’Antonio, ignoratelo e risparmierete tempo e denaro.

Contenuti sponsorizzati