Ragazza disperata davanti a P Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Windows, nel 2020 dirà addio a questi programmi: quali sono

In due diverse tornate, Microsoft interromperà il supporto a software e sistemi operativi molto utilizzati. Ecco quali non riceveranno più aggiornamenti

6 Gennaio 2020 - Il 2020 che è appena iniziato sarà un anno di grandi cambiamenti per milioni di utenti Windows in tutto il mondo. Il già annunciato “fine supporto” per tutte le versioni di Windows 7 costringerà moltissimi utenti a una “scelta di campo”: cambiare PC e acquistarne uno con Windows 10 a bordo; provare a installare Windows 10 sul vecchio PC oppure testare una delle tante distro Linux “leggere” oggi in circolazione.

Ma non saranno gli unici chiamati a fare questa scelta. La lista dei programmi Windows che nel 2020 chiuderanno per “fine attività” è molto più lunga di quanto si possa pensare. La casa di Redmond, infatti, ha deciso di iniziare il nuovo decennio con una sorta di repulisti generale, decidendo di staccare la spina a diverse versioni di sistemi operativi e di suite di produttività ancora oggi molto utilizzate. Oltre a Windows 7, infatti, il fine supporto è previsto per una lunga lista di prodotti che riguarda migliaia e migliaia di utenti e aziende in tutto il mondo.

Una precisazione, prima di procedere con l’elenco. Il fatto che Microsoft sospenda il supporto non vuol dire che i software non funzioneranno più. Molto più semplicemente, non riceveranno più aggiornamenti di alcun genere, né funzionale né di sicurezza. Chiunque voglia, dunque, potrà continuare a utilizzarli, ma a loro rischio e pericolo.

Quali sono i software Microsoft che non funzioneranno più nel 2020

Il 14 gennaio 2020 sarà il “giorno del giudizio” per alcuni dei sistemi operativi e software di maggior successo di Microsoft. La casa di Redmond sospenderà gli aggiornamenti e l’assistenza per:

  • Windows 7
  • Windows 7 Professional for embedded system
  • Windows Server 2008 e 2008 R2
  • Exchange server

Chiunque utilizzi uno di questi software, come detto, potrà scegliere di passare a un programma o sistema operativo più moderno, oppure continuare a utilizzarlo con la consapevolezza di  non ricevere più supporto.

Circa 300 giorni più tardi è previsto un secondo “giorno del giudizio”, nel corso del quale sarà interrotto il supporto per altre versioni di software e sistemi operativi. Nello specifico, dal 13 ottobre 2020 Microsoft taglia la spina a:

  • Windows  7 embedded standard
  • Office 2010
  • SharePoint Server 2010
  • Project Server 2010

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963