world most wanted Fonte foto: Netflix
TV PLAY

World's Most Wanted: la serie tv sui peggiori criminali al mondo

La nuova docu-serie di Netflix racconta la storia dei 5 criminali più ricercati dall’FBI e ancora latitanti. Tra loro anche un italiano: ecco come vederla

World’s Most Wanted, letteralmente i più ricercati al mondo, è la nuova docu-serie disponibile dal 5 agosto 2020 su Netflix. È composta da cinque episodi e ognuno di concentra su un pericolosissimo criminale, ancora latitante, ricercato senza risultati dall’FBI.

Scena dopo scena ripercorriamo la sua storia, il delitto e le indagini. Non mancano testimonianze reali, immagini riprese da telecamere di sicurezza, ma anche documenti e interviste rilasciate dalla polizia. Insomma, tutti gli episodi sono pensati per far immergere lo spettatore nella storia e soprattutto ripercorrere insieme a lui tutte le vicende legate al criminale protagonista della puntata. Netflix non è nuova a questo genere: con Unsolved Mysteries aveva portato il pubblico a ripercorrere il caso della morte in circostanze misteriose di Alonzo Brooks ottenendo un discreto successo. La serie di documentari è quindi l’ideale per chi sente di avere l’anima da criminologo.

World’s Most Wanted: chi sono i cinque ricercati più pericolosi al mondo

Come accennato, ogni episodio si concentrerà su un determinato criminale. Il primo è dedicato a Mayo Zambada, uno dei leader insiemea El Chapo Guzman del cartello di Sinaloa. Questo personaggio è riuscito a sfuggire a numerosi tentativi di arresto ed è ancora ricercato dall’FBI che attualmente offre una ricompensa di 5 milioni di dollari a chiunque riesca a dare informazioni capaci di trovare questo spacciatore.

Il secondo episodio riguarda la macabra vicenda di Félicien Kabuga, il presunto responsabile del genocidio del Rwanda avvenuto negli anni ’90. Quest’uomo d’affari è completamente sparito dalla circolazione. Si affronta poi la figura di Samantha Lewthwaite, conosciuta come la Vedova Bianca (White Widow). Lei è accusata di aver sterminato 400 persone con il suo gruppo terroristico Al Shabaab.

Il quarto episodio affronta le vicende legate al criminale Semen Judkovyč Mohylevyč, boss della mafia russa. È noto all’FBI come il “capo dei capi” ovvero il più pericoloso malavitoso di tutto il mondo. È accusato di traffico d’armi, estorsione, traffico di droga, prostituzione internazionale e numerosi omicidi. Attualmente vive a Mosca (o almeno così si dice) e nonostante ci siano diversi mandati di cattura, nessuno arriva ad arrestarlo. Insomma, la storia è complicata ma il documentario offre l’occasione per capirne le dinamiche.

L’ultima puntata è dedicata ad un famoso criminale italiano, il boss siciliano Matteo Messina Denaro, ancora latitante. Secondo il documentario è ancora impegnato nel traffico di droga e altri crimini, ma nessuno riesce a trovarlo.

Come vedere World’s Most Wanted in streaming online?

La docu-serie è disponibile da agosto su Netflix, ma è vietata ai minori di 14 anni. L’audio è disponibile anche in italiano, così come i sottotitoli, ma si può scegliere anche di seguirla in lingua originale, l’inglese. Quindi basta accedere all’app da smart tv o altro dispositivo e cercare World’s Most Wanted nella apposita barra di ricerca. Dopo aver selezionato il contenuto e cliccato su Play partirà automaticamente la prima puntata.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963