Libero
HOW TO

Yap: cos'è, come funziona, costi, come ricaricare

Carta Yap è uno strumento di pagamento, pensato per i più giovani, che consente di effettuare pagamenti con semplicità: ecco come funziona, come ricaricare e quali sono i costi

Yap su smartphone Fonte foto: Yap

Per chi è alla ricerca di uno strumento di pagamento facile da usare e conveniente c’è Carta YAP. Si tratta di una carta prepagata Mastercard con IBAN ideale per pagare online e in negozio. La carta è disponibile sia in versione virtuale che (su richiesta) in versione fisica.

Yap è pensata, in particolare, per i più giovani, con funzioni dedicate ai genitori che possono inviare denaro ai propri figli in modo semplice. La carta può essere richiesta anche dai minorenni, a partire da 12 anni.

Si tratta di un’opzione molto interessante per chi cerca uno strumento di pagamento davvero completo, facile da usare e senza costi fissi. Vediamo, quindi, cos’è, come funziona e come ricarica YAP, andando anche ad analizzare costi e commissioni della carta.

Che cos’è YAP

YAP è un servizio di mobile banking proposto da Nexi che consente di richiedere e ottenere una carta prepagata ricaricabile virtuale. Ciò vuol dire che YAP può essere utilizzata per pagamenti online, pagamenti contactless nei negozi e nei punti vendita che accettano Google Pay e Apple Pay

Yap consente infatti di richiedere anche una carta fisica, grazie alla quale pagare in tutti i negozi che accettano carte Mastercard e prelevare dagli sportelli Bancomat. Il costo della carta fisica è di 9,95 euro una tantum. Con la carta fisica è possibile prelevare al costo di 1 euro per transazione, indipendentemente dall’importo.

Scegliere YAP, quindi, consente l’accesso a una carta di pagamento ricca di vantaggi e con costi ridotti (o nulli, in base al modo in cui viene utilizzata). Questa soluzione può, quindi, essere una soluzione alternativa ad altri conti online con carta abbinata come il conto Buddybank oppure il conto Revolut.

Come funziona YAP

Per capire come funziona YAP, dunque, sarà necessario scaricare la sua app e analizzarla in fondo. Non che ci voglia molto, però: l’applicazione è caratterizzata da un’interfaccia estremamente intuitiva, con tutti i comandi più importanti a portata di… dito.

Tutte le funzioni sono infatti raggiungibili dalla schermata principale: qui, oltre a visualizzare il saldo e la lista degli ultimi movimenti, sarà possibile accedere direttamente alle funzioni di YAP. Sempre nella schermata principale dell’app è visibile il “rendering” della propria carta prepagata virtuale.

Di default, saranno visibili solamente le ultime quattro cifre, ma pigiando sopra l’immagine si accederà a una seconda schermata dove visualizzare tutti i dati. In questo modo è possibile accedere all’intero codice di 16 cifre, la data di scadenza e il codice di sicurezza CCV2.

In questa stessa schermata sarà poi visibile il codice IBAN italiano legato alla carta YAP: non potrà essere utilizzato per l’addebito di bollette, ad esempio, o l’accredito dello stipendio, ma ci tornerà comunque utile.

L’app include funzioni come Ricarica (per aggiungere denaro alla carta YAP), Invia (per trasferire soldi alla carta YAPdi un tuo contatto), Richiedi (per farsi inviare soldi da un altro profilo YAP) e Paga online (per visualizzare i dati completi della carta YAP e utilizzarli come metodo di pagamento online).

La sezione Ricarica, a sua volta, è divisa in varie sottosezioni: Usa una cartaVersa i contantiUsa un cono correnteChiedi ai tuoi genitori che rappresentano le varie opzioni di ricarica a disposizione dell’utente.

Carta YAP: differenze tra virtuale e fisica

Il funzionamento di YAP è incentrato, come abbiamo appena visto, sulla carta Mastercard virtuale che viene “emessa” una volta terminata la procedura di apertura del conto. Allo stesso, tempo, però, è anche possibile richiedere una versione “fisica” della stessa carta.

Le differenze tra le due carte sono minime, praticamente nulle: entrambe possono essere utilizzate per i pagamenti online e nei negozi fisici che accettano pagamenti Mastercard. L’unica vera differenza sta nei prelievi ATM: ovviamente, senza carta fisica sarà impossibile prelevare soldi dal proprio conto.

Sia in versione virtuale sia in versione fisica, la carta YAP ha dei limiti di utilizzo. Prima di tutto, la disponibilità massima è di 1.500 euro, mentre sono previste diverse limitazioni sul fronte delle ricariche (massimo 200 euro per le ricariche in contanti, non più di due ricariche al giorno; massimo 500 euro al giorno per ricariche dai bancomat abilitati; 1.500 euro per le ricariche tramite bonifico bancario).

Costi YAP

La carta YAP è totalmente gratuita e a canone zero ma per richiedere l’emissione della carta fisica è necessaria una spesa di 9,95 euro una tantum. La carta consente all’utente di effettuare pagamenti senza commissioni, sia utilizzando la versione virtuale che quella fisica, in Italia come all’estero.

Con la carta fisica, invece, è possibile effettuare operazioni di prelievo. In questo caso è prevista una commissione di 1 euro per le operazioni eseguite in area Euro mentre al di fuori dei confini europei bisogna considerare una commissione di 4 euro.

Ci sono poi i costi di ricarica. YAP addebita una commissione fissa per ogni operazione di ricarica:

  • 0,9 euro per ricarica con carta
  • 0,9 euro per ricarica con bonifico
  • 2,5 euro per ricarica in contanti

È possibile attivare la ricarica automatico con addebito sul conto. In questo caso, la commissione è di 0,9 euro una tantum per l’attivazione del servizio. Ogni modalità di ricarica può avere dei limiti. Per l’elenco aggiornato dei limiti di ricarica di YAP è possibile consultare la sezione Assistenza del sito ufficiale di YAP, alla voce Condizioni economiche.

Come ricaricare YAP

Per trasferire denaro alla propria carta YAP si hanno a disposizione diversi metodi. La ricarica della carta potrà avvenire:

  • In contanti, presso uno dei punti convenzionati Mooney presenti sul territorio italiano;
  • Da conto Yap, chiedendo soldi ai propri contatti;
  • Da carta di credito o debito, aggiungendola al proprio profilo;
  • Da un altro conto corrente, utilizzando l’IBAN della carta Yap;
  • Dai bancomat abilitati, utilizzando un’altra carta di debito o credito.

Come creare conto YAP

Per aprire un conto e richiedere la carta YAP sarà necessario scaricare l’app sul proprio dispositivo e seguire la procedura guidata. Si tratta di un processo piuttosto semplice, composto da meno di 10 passaggi. La procedura richiede:

  • il codice fiscale
  • un documento di identità

Inseriti tutti i dati, bisognerà completare una breve verifica dell’identità, sfruttando la fotocamera dello smartphone. Dopo un veloce controllo da parte del team di YAP, il vostro conto sarà immediatamente attivo.

Nel caso abbiate problemi nel corso della registrazione, potrete contattare l’assistenza Yap attraverso uno dei canali a disposizione. In particolare:

  • Pagina assistenza YAP ufficiale;
  • Chiamando il numero verde 800.151.616 (dall’Italia);
  • Chiamando il numero +39.02.34.980.020 (dall’estero);
  • inviando un messaggio di posta elettronica all’indirizzo supporto@yapapp.it;
  • dall’app.