youtube Fonte foto: NiP STUDIO / Shutterstock.com
TECH NEWS

YouTube, commenti disattivati nei video con bambini

Una pericolosa rete di pedofili minaccia i più piccoli con commenti inappropriati. Ecco la dura reazione della piattaforma di video streaming

1 Marzo 2019 - Il problema dei commenti pericolosi nei video di Youtube ha acceso un forte dibattito in questi giorni. In particolare, interessa i filmati che ritraggono o sono dedicati a bambini e ragazzi. Questi contenuti sono stati presi d’assalto da una rete di pedofili che tramite provocazioni, minacce e parole inappropriate hanno destato una enorme preoccupazione tra utenti e genitori.

Il fenomeno ha scatenato anche l’ira degli inserzionisti, che per tale motivo hanno bloccato subito le campagne pubblicitarie sul canale. La piattaforma di streaming video ha quindi deciso di bloccare i commenti sotto i filmati per bambini e ragazzi. L’annuncio è stato diramato dal blog ufficiale. Già dalla settimana scorsa, decine di milioni di video su Youtube sono state messe in sicurezza, e ora è impossibile aggiungere qualsiasi opinione. La manovra interesserà gradualmente tutti i contenuti che coinvolgono minori o che sono dedicati ai più giovani, inclusi i tutorial di videogames.

Youtube blocca i commenti

Disney, Nestlè, Epic Games e altri brand hanno deciso di sospendere le inserzioni su Youtube dopo lo scandalo che ha coinvolto i video per bambini. A scatenare l’accesa polemica è stata la denuncia di uno youtuber che messo in luce l’esistenza di centinaia di commenti inappropriati e pericolosi nei confronti dei più giovani. I malintenzionati, sfruttando il motore di ricerca di YouTube avrebbero trovato decine e decine di video da commentare con termini violenti e poco appropriati. Molti commenti di pedofili sono apparsi anche sotto i filmati sponsorizzati, causando il forte malcontento degli inserzionisti. Inizialmente Youtube ha bloccato le inserzioni nei video con minori.

Il CEO di Youtube Susan Wojcicki, all’indomani dello scandalo ha deciso di prendere ulteriori provvedimenti e ha predisposto l’eliminazione di oltre 450 canali e disabilitato i commenti sotto milioni di video. L’azienda ha spiegato che solo una piccola parte di filmati per bambini avrà l’autorizzazione per mantenere i commenti, ma questi verranno sottoposti ad un accurato controllo. Tali canali autorizzati serviranno per monitorare l’andamento dei contributi pericolosi, e consentiranno alla piattaforma di riconoscerli e prevenirli prima che degenerino.

Non è ancora chiaro se Youtube disabiliterà in automatico la sezione dei commenti sui video appena pubblicati, oppure se provvederà alla rimozione retroattiva. Probabilmente effettuerà entrambe le manovre, controllando sempre meglio l’origine e il contenuto delle opinioni espresse dagli utenti.

Contenuti sponsorizzati