gadget-persi Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

7 app e gadget per gli sbadati che perdono sempre tutto

Non riuscite a trovare le chiavi di casa oppure perdete spesso il portafogli? Ecco alcune soluzioni hi-tech per rintracciare gli oggetti smarriti

Uscire da casa, dimenticando le chiavi della porta dentro le mura domestiche, è una delle paure principali che affigge gli sbadati di tutto il mondo. Come risultato, prima di lasciare l’abitazione, queste persone controllano continuamente (quasi in maniera compulsiva) di aver preso l’oggetto.

Le chiavi sono solo una delle tante cose che normalmente, e con una certa frequenza, si tende a perdere. Spesso non riusciamo a ricordare, soprattutto a causa della vita stressante e frenetica che viviamo, dove abbiamo lasciato il portafogli oppure lo smartphone. E non solo. Ci sono, poi, coloro che smarriscono, e non per colpa loro, molti altri oggetti. Pensiamo, ad esempio, alle valigie perse in aeroporto o scambiate in treno. Molti, inoltre, non riescono a rintracciare il proprio cane o gatto, soprattutto se gli animali domestici sono stati lasciati liberi a scorrazzare al parco. Cosa fare? Per fortuna c’è la tecnologia. Ecco 5 app e gadget indicati per chi perde tutto con facilità.

Findster Duo

Findster Duo è un tracker GPS consigliato per chi teme di perdere i propri amici a quattro zampe. Il dispositivo è un vero concentrato di tecnologia. Il device, infatti, dispone di un radar, attraverso cui misurare la distanza che separa l’utente dall’animale domestico. Associandolo con l’applicazione, disponibile solo per iOS, è possibile visualizzare sulla mappa la posizione del cane in tempo reale. E non solo. Findster Duo permette di impostare un’area di controllo, una sorta di recinto virtuale, che se superato da Fido va scattare l’allarme. Il tracker GPS costa 99 dollari (circa 87 euro, al cambio attuale).

Tile

Tile è un gadget Bluetooth, utile per chi non trova mai le chiavi di casa o il portafogli. É sufficiente attaccare il device all’oggetto e collegarlo allo smartphone. Tramite l’apposita applicazione, gli utenti potranno sapere in qualsiasi momento dove è finito quello che stanno cercando, dando un’occhiata alla mappa oppure facendo suonare il device. Tile, inoltre, può essere usato anche per ritrovare lo smartphone: basta premere il pulsante presente sul dispositivo e il cellulare emetterà uno squillo. L’unico problema è che Tile è disponibile solo per gli utenti Apple. Prezzo di partenza: 27 euro.

TrackR

Simile a Tile è il device Bluetooth TrackR, con il vantaggio di funzionare anche sui dispositivi Android. Il dispositivo è molto utile per rintracciare chiavi, bagagli, portafogli e altro ancora. TrackR integra un indicatore di distanza, da utilizzare per conoscere a quanti metri si trova l’oggetto smarrito, ed è in grado di emettere anche dei segnali audio per risalire alla posizione delle chiavi. In più, se l’utente si allontana dall’oggetto a cui è collegato il device, riceverà una notifica sullo smartphone. Prezzo: 29 dollari (poco più di 25 euro).

Chipolo Plus

Chipolo Plus è un altro tracker Bluetooth e funziona esattamente come gli altri finora elencati. Il device è molto piccolo e si presenta con un design elegante. Una volta collegato allo smartphone, attraverso l’applicazione dedicata, permette di tracciare la posizione dell’oggetto smarrito. Chipolo emette degli impulsi sonori molto forti, udibili anche a distanza di parecchi metri. È disponibile in diversi colori, è resistente all’acqua e ha una batteria che assicura fino a un anno di autonomia. Al momento, si acquista al prezzo scontato di quasi 25 dollari (22 euro circa).

Filo

Dispotivo simile a quelli visti precedentemente è Filo, il tracker GPS sviluppato e prodotto completamente in Italia. Il tracker della startup del Bel Paese è grande come un portachiavi e può essere inserito in qualsiasi oggetto. Per ritrovare un mazzo di chiavi o il portafogli, basterà attivare l’applicazione e localizzare l’oggetto grazie al sensore GPS. Filo integra anche un bottone che permette di far suonare lo smartphone nel caso in cui è impostato su silenzioso. Il tracker GPS italiano può essere acquistato direttamente sul sito della startup a un prezzo di 29,90 euro.

FollowMee

FollowMee si differenza dalla soluzioni precedenti poiché è semplicemente un’applicazione e non un tracker Bluetooth o GPS. L’app, disponibile anche in versione gratuita, funziona permettendo agli utenti di controllare l’esatta posizione del dispositivo attraverso il browser. É compatibile con qualsiasi oggetto e piattaforma software. FollowMee utilizza il GPS del device mobile (smartphone, tablet) su cui è installata.

Mu Tag

Può un piccolo dispositivo, simile a una chiavetta USB in miniatura, aiutarci a non perdere nessun oggetto? La risposta è sì, se l’accessorio in questione è Mu Tag. Si tratta del più piccolo strumento al mondo da usare per controllare di avere a portata di mano tutto ciò che ci serve. Dalle chiavi di casa allo smartphone, passando per notebook e portafogli. Come funziona? Basta attaccare il piccolo dispositivo a uno zaino, a un libro o a una valigia per iniziare a ricevere informazioni sulla posizione dell’oggetto sul nostro telefono. Se impostiamo una lista di oggetti da ricordare, il Mu Tag ci avviserà ogni qual volta ci allontaniamo da quel particolare accessorio. Mettiamo per esempio che dobbiamo partire. Per non dimenticare nulla possiamo creare una lista delle cose che ci servono. Dalla valigia ai documenti per il viaggio. Uscendo di casa però dimentichiamo il passaporto. A quel punto, una volta che saremo arrivati al portone, riceveremo una notifica sullo smartphone (ma funziona anche su smartwatch e tablet) che ci avviserà di tornare indietro per recuperare il documento. Sempre durante una vacanza il Mu Tag è molto comodo per coloro che hanno paura di perdere la valigia. Basta inserirlo nel nostro bagaglio da stiva per evitare che questo venga perso. E verremo costantemente aggiornati sulla posizione della valigia tramite notifiche. Ma se abitiamo in una grande città il Mu Tag può essere lasciato anche dentro il veicolo, specie se parcheggiamo in una struttura molto grande, per ritrovarlo in pochi minuti. Al momento il piccolo dispositivo per sbadati è in fase di lancio sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter e costa circa 15 dollari. Con un centinaio di euro potremo comprarne diversi da applicare sui nostri principali oggetti. Le spedizioni partiranno a dicembre 2017.

Contenuti sponsorizzati