guida-sicura Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

5 modi per usare il cellulare in modo sicuro mentre si guida

Quando si guida lo smartphone è il primo strumento di distrazione. Per utilizzarlo in modo sicuro si può fare affidamento alle cuffie, al Bluetooth e alle app

Utilizzare lo smartphone mentre si è alla guida è una delle cause principale degli incidenti stradali. Oramai le persone sono abituate a rispondere ai messaggi WhatsApp o a telefonare ai propri amici mentre sono in fila al semaforo, senza pensare al pericolo che stanno creando per sé e per gli altri guidatori.

Basta un momento di distrazione per trovarsi sull’altra corsia e rischiare di fare un frontale. O non accorgersi di un incrocio perché si stava inviando una nota vocale al proprio partner. Utilizzare lo smartphone mentre si guida è vietato dalla legge, ma se per lavoro o per necessità lo si deve utilizzare in auto, lo si può fare usando dei semplici strumenti che aumentano le norme di sicurezza. Può sembrare strano, ma per usare il cellulare in modo sicuro mentre si guida è necessario farsi aiutare dalla tecnologia. Un esempio? Le cuffie. Se dobbiamo effettuare una telefonata mentre siamo alla guida, è necessario utilizzare degli auricolari che permettono di tenere le mani ben salde sul volante, senza perdere il controllo dell’auto.

Ma le cuffie non sono il solo strumento tecnologico che permette di usare lo smartphone in tutta sicurezza mentre si guida. Sono disponibili anche delle applicazioni che bloccano l’utilizzo del telefonino appena si entra in automobile, in modo da non distrarre il guidatore o i moderni sistemi di infotainment che sostituiscono lo smartphone in ogni sua funzione

Sistemi di infotainment

Il modo più sicuro in assoluto per utilizzare lo smartphone in automobile è sfruttare il Bluetooth presente nella maggior parte veicoli. Le moderne smart car hanno dei sistemi di infotainment che permettono di sincronizzare lo smartphone con l’automobile in modo da non utilizzare il telefonino mentre si guida. Si ha bisogno di un numero della rubrica? Basta interagire con il sistema di infotainemnt per averlo, senza togliere le mani dal volante e gli occhi dalla strada. Stesso discorso vale se si vuole ascoltare la propria musica preferita. Le automobili più recenti permettono di comunicare con il sistema di infotainment tramite la propria voce, come se si stesse parlando con Siri o con Google Assistant. Purtroppo le automobili che integrano questi sistemi intelligenti sono ancora la minoranza ed è necessario utilizzare altri metodi per guidare in sicurezza.

Accendi sigari Bluetooth

Per chi non ha il sistema Bluetooth nella propria automobile, può inserirlo spendendo pochissimi euro. Infatti, sono stati realizzati dei Bluetooth portatili che si inseriscono nell’accendi sigari e permettono di collegare il telefonino all’automobile trasformandola in una smart car. In questo modo si potrà connettere il telefonino con l’automobile ed effettuare le chiamate in tutta sicurezza

Cavo USB

Se l’accendi sigari è rotto, l’alternativa è utilizzare un cavo USB per collegare il cellulare all’automobile. In questo caso il funzionamento è un po’ più complicato, perché si dovrà installare sul telefonino un software ad hoc che permette di comunicare con l’auto. Se si riesce a effettuare il collegamento, si potrà utilizzare l’impianto stereo del veicolo per effettuare le telefonate in tutta sicurezza.

Utilizzare le cuffie

Parlare al telefono mentre si è alla guida, oltre a essere illegale e punibile con sei mesi di sospensione della patente, è una delle azioni più rischiose che può compiere un automobilista. Se si deve effettuare una telefonata è necessario utilizzare delle cuffie, in modo da avere entrambe le mani sul volante ed essere pronti in caso di pericolo.

GUIDAeBASTA

Una delle fonti di distrazione mentre si è alla guida sono le applicazioni. Un messaggio da WhatsApp, un invito a un evento su Facebook e la notifica di un’immagine caricata dal proprio amico su Instagram. Notifiche che arrivano ogni secondo e che mettono in pericolo la sicurezza dell’automobilista. L’ANAS in collaborazione con la Polizia di Stato ha realizzato l’applicazione GUIDAeBASTA che silenzia tutte le notifiche una volta che si è alla guida. Il funzionamento è molto semplice: l’utente sceglie le persone più care da avvertire quando si mette alla guida, in modo da non venire disturbati. Non si riceveranno messaggi su WhatsApp, e-mail e telefonate. Una volta arrivati a destinazione, si disattiverà la modalità viaggio e si potrà ricominciare a utilizzare lo smartphone. L’applicazione GUIDAeBASTA è disponibile gratuitamente per Android e iOS.

Anche Apple ha integrato su iOS 11 un sistema che riconosce quando l’utente sta guidando. Appena si accende la macchina, l’iPhone diventa inutilizzabile e non si riceveranno né chiamate né notifiche.

Contenuti sponsorizzati