tecnologie-futuro-green Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

5 tecnologie che cambieranno l'industria per il World Economic Forum

Dal robot di Apple, in grado di separare i pezzi riciclabili dell’iPhone, ai pannolini compostabili di gCyle: ecco chi guiderà l’economia sostenibile

26 Settembre 2017 - Come avvenuto in passato, nel corso delle tre rivoluzioni, l’industria si trova ad affrontare un nuovo cambiamento, che ruota attorno a molte tecnologie e che coinvolge tutte le aziende, comprese le piccole e medie imprese. Un cambiamento che sarà destinato a trasformare per sempre l’industria.

La quarta rivoluzione industriale segna il passaggio definitivo verso modelli più flessibili, opposti a quelli standardizzati della produzione di massa, che ottimizzano i processi produttivi, resi più efficienti e veloci, e apportano anche un sostanziale risparmio in termini di risorse economiche. Sono diversi i pilastri su cui si basa questa trasformazione digitale. Due dei più importanti sono l’automazione e l’Internet of Things, a cui si aggiunge l’intelligenza artificiale. Da poco in fabbrica sono entrate la realtà virtuale e la realtà aumentata, mentre comincia a tagliarsi un ruolo importante anche la stampa 3D.

Tutte queste tecnologie saranno determinanti anche per sviluppare sistemi di produzione ecosostenibili. Secondo il World Economic Forum, l’industria sarà trasformata in particolare dalle tecnologie di 5 aziende, che saranno protagoniste nell’economia circolare.

Rubicon Global

Per cominciare, il World Economic Forum cita Rubicon Global. Si tratta di un’azienda che opera nel settore dello smaltimento di rifiuti. La sua particolarità è che i suoi servizi, basati su tecniche di cloud computing, puntano alla sostenibilità. Rubicon Global offre ai suoi clienti, che operano nel settore dei rifiuti, soluzioni per risparmiare, così come fornisce idee su come riciclare meglio gli scarti.

Loop Rocks

Una tecnologia, che si muove sempre in ottica di sostenibilità, è quella di NCC. L’azienda mette a disposizione una piattaforma e un’applicazione per la gestione dei materiali di scarto provenienti dai siti di costruzione. Loop Rocks, questo il nome del servizio, funziona facendo incontrare le aziende che hanno il bisogno di sbarazzarsi dei rifiuti e quelle che invece vogliono acquistarli. Il sistema è diretto, migliora lo smaltimento e riduce i costi.

Hello Tractor

Secondo il World Economic Forum un’altra azienda destinata a guidare l’industria circolare sarà Hello Tractor, una piattaforma web che in Nigeria offre alle fattorie dei trattori on demand, ossia su richiesta. Hello Tractor connette i piccoli agricoltori con i proprietari delle macchine agricole. I trattori, inoltre, sono dotati di tecnologie in grado di fornire dettagli sull’efficienza del piccolo mezzo.

Liam

In termini di riduzione degli sprechi e riciclo, il robot di Apple giocherà un ruolo importante. Liam è una macchina in grado di smontare un iPhone in circa 11 secondi. Il robot riesce a dividere tutti i pezzi, separando quelli riciclabili dal resto. Secondo il World Economic Forum, Apple è riuscita a recuperare, tra gli scarti, molto oro, dal valore di 40 milioni di dollari.

gCycle

Tra le aziende che avranno un impatto nell’economia circolare, secondo il Forum, ci saranno anche le tecnologie gCycle. Si tratta di una società che utilizza dei materiali biocompatibili. In particolare, gCycle realizza dei pannolini che sono completamente compostabili.

Contenuti sponsorizzati