caricatore wireless Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Anche Oppo presenta un potentissimo caricatore wireless magnetico

Dopo Realme, Oppo ufficializza il suo sistema di ricarica wireless magnetico, MagVOOC: presenta due caricatori, un power bank ed un progetto futuristico

Era solo questione di tempo prima che Oppo ufficializzasse a suo nome la tecnologia MagDart di Realme. Non tutti sanno che Realme è un’azienda creata da Oppo pochi anni fa per offrire un’alternativa in più nel panorama Android che riuscisse a coniugare qualità dei prodotti e prezzi ragionevoli.

Di conseguenza, nonostante siano due aziende autonome, gravitando all’interno della stessa holding (BBK Electronics) è come se fossero la stessa cosa, e la mini rivoluzione del caricabatterie wireless magnetico MagDart di Realme, appunto, era solo questione di tempo affinché finisse quantomeno tra le possibilità industriali di Oppo, il brand principale dell’intero gruppo. E così è stato: allo Smart China Expo 2021, Oppo ha presentato MagVOOC, la propria interpretazione del MagDart di Xiaomi, quindi un potentissimo caricatore wireless magnetico. L’azienda cinese peraltro è andata oltre, mostrando all’evento un prototipo di un sistema di ricarica wireless in grado di ricaricare un dispositivo che non fosse poggiato sulla basetta di ricarica, quindi capace di ricaricare a distanza.

Il caricatore MagVOOC da 40 W

Oppo, in altre parole, spinge sull’innovazione come probabilmente mai aveva fatto prima, e parallelamente agli investimenti sul fronte della fotografia su smartphone ha mandato avanti quelli in merito alle tecnologie di ricarica. Investimenti fruttuosi, alla luce delle capacità messe in mostra dalla ricarica wireless magnetica MagVOOC, denominazione che unisce la caratteristica del sistema “Mag di magnetic" alla denominazione tipica delle ricariche rapide di Oppo, VOOC.

Il caricatore wireless magnetico MagVOOC di punta offre 40 watt, che non sono per nulla pochi per una ricarica wireless: uno dei dispositivi al momento compatibili, Oppo Ace2, può essere ricaricato completamente, quindi dallo 0 al 100%, in appena 56 minuti, nonostante la batteria piuttosto capace da 4.000 mAh.

Il caricatore da 40 watt è compatibile anche con quei modelli che non sono stati pensati espressamente per la MagVOOC. Oppo Find X3 è uno di quelli: non può sfruttare il caricatore wireless magnetico a piena potenza ma viene comunque ricaricato a 30 watt, una velocità ragguardevole.

Interessante il supporto di MagVOOC di Oppo allo standard Qi: può ricaricare in modalità wireless qualsiasi dispositivo compatibile con lo standard fino a 15 watt di potenza, anche prodotti non Oppo.

Il caricatore MagVOOC da 20 W

Poi c’è il caricatore MagVOOC da 20 watt, che rispetto al precedente è più sottile ma anche meno potente e quindi veloce. Anche questo è compatibile con lo standard Qi: può ricaricare qualsiasi gadget con ricarica wireless alla potenza di 10 watt.

Il power bank MagVOOC

Spazio anche per il power bank MagVOOC con una batteria interna da 4.500 mAh che può vantare una potenza di 20 watt. Può essere ricaricato in 2 ore, ha standard Qi e tramite la USB-C eroga 10 watt in modalità cablata.

Oppo Air Charing, la ricarica a distanza

Infine l’Oppo Air Charging, dispositivo che in futuro potrà erogare fino a 7,5 watt “a distanza". Una piccola distanza, certo, ma quanto basta per immaginare che si possa ricaricare uno smartphone senza l’ingombro di un cavo di ricarica mentre lo si continua ad utilizzare.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963