smartphone android liberare memoria Fonte foto: PixieMe / Shutterstock.com
APP

Android, il trucco che non conosci per liberare la memoria

Se il tuo dispositivo Android è rallentato, puoi utilizzare questo trucco per liberare memoria dalle app e recuperare velocità

Quando il tuo smartphone o il tuo tablet cominciano a rallentare, molto probabilmente la memoria del tuo dispositivo Android è quasi al limite. Per poter recuperare velocità e prestazioni, sicuramente il primo consiglio è quello di liberare memoria, ad esempio svuotando la cache delle app che hai utilizzato.

Per poter cancellare cache e dati del tuo dispositivo, sarai costretto ad aprire app dopo app e disporne la cancellazione. Il percorso da seguire è semplice e uguale per ogni app che hai scaricato e installato sul tuo smartphone o tablet, ma l’effetto è assicurato. L’operazione per liberare memoria richiede tempo e pazienza, a meno che tu non decida di utilizzare un programma che si occupi della pulizia del tuo dispositivo: si tratta di programmi forniti dai produttori degli smartphone per la gestione della memoria, oppure app da scaricare e gratuite come CCleaner.

Android, come liberare memoria del dispositivo

Passo dopo passo, vi spiegheremo come liberare la memoria del vostro dispositivo Android procedendo alla pulizia della cache e dei dati app dopo app. Si tratta di un procedimento generale da seguire, dove solo il nome dell’app sarà la variabile da tenere in considerazione.

Per prima cosa, aprite “Impostazioni” del dispositivo, selezionate “App”, oppure “App installate” oppure “App e notifiche”, a seconda della versione di Android che state utilizzando. Una volta trovata la voce desiderata, selezionate “Informazioni app” e si aprirà una lunga lista di app, che contiene tutte quelle installate sul vostro dispositivo.

Apritene una, ad esempio WhatsApp. Si aprirà un menu che ne consente la gestione, voi cliccate su “Archivio e memoria”. Avrete a questo punto due voci tra cui scegliere: “Cancella dati” e “Cancella cache”. Selezionando la prima opzione, la vostra app tornerà come nuova, eliminando tutti i dati e le personalizzazioni ad essa associati, come se fosse stata reinstallata. Cancellarne i dati, quindi, implica resettarla alle sue impostazioni iniziali, senza però perdere gli aggiornamenti eseguiti.

Android, svuotare la cache per liberare memoria

Se questo passaggio per liberare memoria vi sembra troppo drastico, potete allora concentrarvi sulla seconda opzione, che consente di cancellare solo la cache, cioè la memoria “veloce” del dispositivo dove sono immagazzinati i dati relativi all’app Android. Si tratta di file che non sono visibili dall’utente, ma che servono per il funzionamento dell’app in utilizzo, e che soprattutto occupano spazio in memoria senza che ce ne accorgiamo.

Già solo operare la pulizia della cache vi consentirà di recuperare preziosi MB, senza dover procedere alla cancellazione dei dati che vi costringerà a personalizzare nuovamente la vostra app ed effettuare di nuovo il login. Queste operazioni che vi abbiamo appena descritto andranno eseguita per ognuna delle app scaricate sul vostro smartphone o tablet, ma garantiscono un buon risultato per liberare memoria del vostro dispositivo Android.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963