touch-id Fonte foto: Denys Prykhodov / Shutterstock.com
APPLE

Apple, addio al Touch ID dell’iPhone

I tre modelli di iPhone X in uscita a settembre 2018 avranno tutti il FaceID, il riconoscimento facciale 3D sviluppato da Apple. Il Touch ID andrà in pensione

9 Agosto 2018 - Il TouchID non sarà presente sulla prossima generazione di iPhone X. I tanti rumor usciti negli ultimi mesi trovano conferma nelle parole fatte trapelare da Lumentum Holdings, l’unica azienda al mondo capace di realizzare gli speciali sensori 3D utilizzati da Apple per il FaceID, il sistema per il riconoscimento facciale che ha fatto il suo debutto sull’iPhone X.

Nell’ultimo trimestre i ricavi di Lumentum Holdings sono schizzati alle stelle e il merito è di un grosso ordine arrivato da un cliente molto importante, ma sul cui nome c’è il massimo riserbo. Tutti gli indizi, però, portano ad Apple, finora l’unica azienda a montare sui suoi dispositivi il sistema VCSEL (vertical-cavity surface-emitting laser) per il riconoscimento facciale. Rispetto allo scorso anno, il numero di componenti ordinati da Apple è molto superiore e ciò fa intendere che il FaceID sarà presente su tutti e tre i modelli di iPhone X che verranno lanciati a settembre 2018.

Addio TouchID

Il TouchID, il sensore biometrico per le impronte digitali introdotto da Apple con l’iPhone 5S andrà definitivamente in pensione, ma non mancherà il supporto di Apple per fixare eventuali bug e anomalie. Ma il futuro del mondo della telefonia sembra essere il riconoscimento facciale, presente oramai sulla maggior parte dei dispositivi top di gamma e ritenuto più semplice, veloce e sicuro da utilizzare.

Il FaceID insieme al notch caratterizzerà anche l’iPhone X 2018 low-cost, il modello con schermo LCD da 6,1 pollici che affiancherà gli altri due modelli con display OLED. Ma non solo. Secondo le ultime indiscrezioni il FaceID sarà presente anche sulla nuova versione dell’iPad Pro in uscita entro la fine dell’anno. Il nuovo tablet di Apple sarà caratterizzato da un design borderless e dal riconoscimento facciale 3D.

Come sarà l’iPhone X 2018

A poco più di un mese dalla presentazione ufficiale (l’iPhone X 2018 è atteso entro la metà di settembre) sono poche le informazioni disponibili sul nuovo smartphone Apple. Sicuramente l’iPhone X 2018 avrà il notch (la tacca presente nella parte superiore dello schermo) e il FaceID, ma per quanto riguarda le caratteristiche tecniche si sa ben poco. Lo smartphone dovrebbe montare il nuovo SoC A12 e 4GB di RAM, ma per il momento si tratta solamente di ipotesi. Nella parte posteriore troverà posto una doppia fotocamera posta in verticale. La grandezza dello schermo dei tre modelli sarà rispettivamente di 5,8 – 6,1 – 6,5 pollici.

Contenuti sponsorizzati