zenfone6 Fonte foto: Asus
ANDROID

Asus Zenfone 6 ufficiale: tanta potenza e fotocamera con il flip

Asus prova a sparigliare le carte nel settore dei top di gamma con un dispositivo dal prezzo low cost e caratteristiche da top. E con il sistema flip

16 Maggio 2019 - Probabilmente (anzi, quasi certamente) siamo appena all’inizio di una nuova tendenza e i prossimi mesi potrebbero riservarci soluzioni ancora più avveniristiche. Al momento, però, i designer e ingegneri Asus si segnalano per la loro inventiva, lanciando sul mercato uno smartphone con un comparto fotografico unico nel suo genere.

L’Asus Zenfone 6, nuovo top di gamma del produttore taiwanese, ha un sistema fotografico con doppia fotocamera posteriore e doppia fotocamera anteriore. La particolarità? Si tratta degli stessi due sensori che, grazie all’innovativo sistema flip, ruotano da un lato all’altro del dispositivo. Per il resto, ci troviamo di fronte a un device che non ha nulla da invidiare agli smartphone di altri produttori. Anzi, le caratteristiche tecniche e il prezzo lo rendono uno degli smartphone Android top di gamma più interessanti di questa prima metà del 2019.

Scheda tecnica Asus Zenfone 6

Presentato nel corso di un evento a Valencia, l’Asus Zenfone 6 è la risposta del colosso di Taiwan ai top di gamma presentati nelle settimane passate dai vari Xiaomi, OnePlus, Samsung e Huawei. E, a leggerne la scheda tecnica, l’Asus Zenfone 6 non ha nulla in meno rispetto ai diretti concorrenti. Sotto il display LCD IPS NanoEdge da 6,4 pollici con risoluzione FullHD+ (schermo molto ampio, che copre senza interruzioni il 92% circa della superficie frontale) trovano spazio lo Snapdragon 855 accompagnato da 6 o 8 gigabyte di RAM e 64, 128 o 256 gigabyte di memoria interna (standard UFS 2.1) espandibile con microSD.

Non mancano, ovviamente, i vari sensori per la connettività (4G LTE, Wi-Fi 802.11ac, NFC, Bluetooth 5.0), quelli per la geolocalizzazione (GPS dual band, GLONASS, BDSS, Galileo dual band, QZSS dual band) e quelli di movimento (accelerometro, giroscopio e altri). Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 5.000 mAh con ricarica veloce, capace di garantire due giorni di utilizzo sotto stress (questo, almeno, quello dichiarato dal produttore).

Comparto fotografico Asus Zenfone 6

L’Asus Zenfone 6 si distingue dal resto della concorrenza, come detto, per il suo comparto fotografico. Non perché monti sensori differenti dagli altri – a bordo, infatti, troviamo il Sony IMX586 da 48 megapixel, tra i più apprezzati e montati in questa prima metà del 2019 – ma per il particolare sistema di rotazione ideato dai tecnici di Asus per avere una doppia fotocamera frontale e una doppia fotocamera posteriore senza esser costretti a duplicare gli obiettivi e rubare spazio allo schermo. Grazie al sistema flip – questo il nome dato al meccanismo di rotazione – le due fotocamere posteriori sono in grado di ruotare su un asse di 180° e trasformarsi in fotocamere anteriori. In questo modo si potranno scattare foto panoramiche e selfie con la stessa, identica qualità.

Le caratteristiche del comparto fotografico dell’Asus Zenfone 6 sono di ottimo livello. Il sensore principale, come detto, ha una risoluzione da 48 megapixel (con apertura f/1.79 e lunghezza focale di 28 millimetri) ed è in grado di scattare foto molto dettagliate e con colori ben bilanciati in qualunque condizione di luminosità. Il sensore secondario, invece, è un grandangolare da 13 megapixel con angolo di visione di 125° e lunghezza focale di 11 millimetri.

Asus Zenfone 6, quando esce e quanto costa

L’Asus Zenfone 6 è già disponibile per l’acquisto sullo store ufficiale del produttore taiwanese con un prezzo di partenza di 499 euro (nella versione 6/64 gigabyte). Il prezzo sale a 559 euro per la versione 6/128 gigabyte e a 599 euro per la versione 8/256 gigabyte.

Contenuti sponsorizzati