I galaxy S10 presentati il 20 febbraio Fonte foto: Karlis Dambrans / Shutterstock.com
ANDROID

Come scegliere tra Galaxy S10e, Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus

Indecisi su quale Samsung Galaxy S10 comprare? In questa guida confrontiamo le caratteristiche dei tre top di gamma sudcoreani del 2019

23 Febbraio 2019 - Ora che la nuova gamma di smartphone Samsung 2019 è stata ufficialmente presentata e che conosciamo caratteristiche e prezzi di Galaxy S10, Galaxy S10 Plus e Galaxy S10e, non dobbiamo fare altro che aspettare andarli a cercare nei negozi fisici e online e scegliere uno di questi tre modelli.

Ma siccome si tratta di tre cellulari ottimi, che condividono molte delle caratteristiche tecniche di base, non si tratta di una scelta facile. Come vedremo in dettaglio tra poco, ad esempio, sul fronte della potenza di calcolo non ci sono differenze tra i ter top di gamma Samsung: il SoC utilizzato è lo stesso, mentre varia leggermente la quantità di RAM montata dai dispositivi. Insomma, optare per l’uno piuttosto che per l’altro non è affatto semplice. Ecco allora una guida a quale smartphone Samsung 2019 scegliere tra Galaxy S10, S10 Plus ed S10e.

Cosa hanno in comune Galaxy S10, S10 Plus ed S10e

Prima di scegliere uno dei tre dispositivi, è bene partire da cosa hanno in comune questi cellulari, dalla base tecnica e dalle caratteristiche che ritroviamo in tutti e tre. Galaxy S10, S10 Plus ed S10e hanno in comune:

  • Processore Exynos 9820
  • Memoria di archiviazione base da 128 GB
  • Slot di espansione microSD
  • Schermo AMOLED dinamico, con riduzione del blu e gamma di colore HDR10+ Wide Color Gamut
  • Compatibilità con il WiFi 6
  • Wireless PowerShare per condividere la ricarica, senza fili
  • Ricarica veloce wireless
  • Resistenza all’acqua IP68 (resistente all’immersione in acqua fino a 3 metri di profondità, per un massimo di un’ora)
  • Fotocamera principale a doppia apertura (f/1.5 o f/2.4) da 12 MP
  • Fotocamera grandangolare (con angolo di 123 gradi) da 16 MP

A queste caratteristiche hardware comuni se ne aggiungono alcune software, che troviamo su tutti e tre gli smartphone:

  • Capacità di registrare video 4K sia dalla fotocamera frontale che da quella posteriore
  • Stabilizzatore “Super Steady” sia per la fotocamera frontale che per quella posteriore
  • Algoritmo Pro Assist che sceglie in autonomia le impostazioni migliori delle fotocamere, in base alla scena inquadrata

Perché scegliere il Samsung Galaxy S10

Galaxy S10Fonte foto: MonicaZ82 / Shutterstock.com

Il Samsung Galaxy S10 standard è quello col prezzo medio fra i tre e offre tutto il meglio dellla gamma in fatto di ottiche fotografiche, il lettore di impronte a ultrasuoni integrato nello schermo, che è più piccolo di quello del Plus (6,1 pollici invece di 6,4) ma con la stessa risoluzione. Quindi con più DPI. Ha una capiente batteria da 3.800 mAh che gli permette di arrivare a fine giornata senza grandi problemi.

Con un prezzo ufficiale di 929 euro, offre il meglio della tecnologia e dell’esperienza Samsung senza toccare la soglia psicologica di mille euro.

Perché scegliere il Samsung Galaxy S10+

Galaxy S10 PlusFonte foto: MonicaZ82 / Shutterstock.com

Chi sceglie il Samsung Galaxy S10 Plus lo fa per due motivi: vuole il top della tecnologia oggi disponibile sugli smartphone e la vuole targata Samsung. Lo si può comprare con una RAM fino a 12 GB e uno storage fino a 1 TB. A differenza dei due fratelli minori ha un sensore di profondità RGB frontale che migliora la qualità dei selfie (S10 ed S10e fanno la stessa cosa, ma via software). L’S10 Plus ha una enorme batteria da 4.100 mAh, persino più capiente del Galaxy Note 9.

Il prezzo ufficiale del Samsung Galaxy S10+ parte da 1.029 euro, cioè cento euro in più rispetto all’S10 base. Se per voi si possono spendere mille euro per un cellulare, è probabilmente la scelta giusta nel 2019.

Perché scegliere il Samsung Galaxy S10e

Galaxy S10 PlusFonte foto: MonicaZ82 / Shutterstock.com

In versione base, il Samsung Galaxy S10e ha meno RAM dell’S10 e dell’S10+: 6 GB contro 8 GB (ma ne esiste anche una versione da otto). Ha lo schermo più piccolo fra i tre, ma è comunque un display AMOLED da 5,8 pollici di ottima qualità. A differenza degli altri due, però, è un display piatto e non curvo. Manca la fotocamera Telephoto, che può fare la differenza quando si fotografano ritratti. Il sensore di impronte, inoltre, non è a ultrasuoni. La capacità della batteria scende a 3.100 mAh e, forse, potrebbe non bastare ad arrivare a fine giornata se fate un utilizzo insenso e costante dello smartphone.

Il Samsung Galaxy S10e ha un prezzo che parte da 799 euro, 130 in meno dell’S10 e 230 in meno del Plus. Probabilmente, tra i tre, è quello col rapporto prezzo/prestazioni migliore.