treni-bmw Fonte foto: YouTube
PMI E INDUSTRIA 4.0

BMW, trenini a guida autonoma all'interno delle fabbriche

Per velocizzare lo spostamento dei materiali da una parte all'altra delle fabbriche, BMW ha introdotto dei trenini a guida autonoma

Secondo una recente indagine, il 2018 sarà l’anno dell’automazione. Molte aziende si affideranno sempre di più a sistemi produttivi robotizzati e intelligenti. Tra le imprese europee più avanzate, in termini di innovazione tecnologia, ci sono quelle tedesche. In modo particolare BMW.

Uno dei principali produttori mondiali di automobili ha da poco presentato, infatti, un nuovo sistema per trasportare la merce all’interno delle proprie fabbriche: dei trenini a guida autonoma. I veicoli sono in grado di spostarsi da soli, senza che sia necessario il supporto umano. In pratica, BMW ha applicato la tecnologia, ancora in fase di perfezionamento, delle auto e l’ha trasferita alle macchine aziendali. Un passo davvero importante in chiave Industria 4.0. E non è tutto. I nuovi mezzi di trasporto, che per adesso possono soltanto muoversi seguendo dei percorsi predefiniti, presto saranno ulteriormente perfezionati.

I trenini di BMW saranno più intelligenti

I trenini di BMW, stando a quanto sostiene la stessa azienda, in futuro saranno dotati di un livello di autonomia molto elevato. I veicoli da trasporto saranno in grado, infatti, di individuare ed evitare gli ostacoli e scegliere da soli quale tragitto seguire. Innovazioni molto importanti, che fanno dell’impresa automobilistica tedesca una delle principali protagoniste in ottica quarta rivoluzione industriale.

BMW sta testando, al momento, i convogli robotizzati in tre stabilimenti: Berlino, Dingolfing e Leipzig. Ma è molto probabile che presto i mezzi arriveranno negli impianti di altre città.

Queste sperimentazioni dimostrano le previsioni di molti analisti, secondo cui l’automazione e la digitalizzazione sono inevitabili per le fabbriche delle grandi aziende. E diversamente non potrebbe essere. La quarta rivoluzione industriale, infatti, è molto esigente: le imprese o si adattano o rimangono indietro. Un discorso che sta interessando anche il settore manifatturiero, cuore dell’industria europea.

Contenuti sponsorizzati