Lttura della bolletta del telefono Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Cambia la bolletta telefonica: la guida per leggere i dati

Novità importanti per gli intestatari di un'utenza telefonica. L'AGCOM vuole introdurre una nuova bolletta telefonica, più completa e semplice da leggere

L’AGCOM vuole cambiare le bollette del telefono. L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni darà il via a una consultazione pubblica – aperta a tutti i soggetti interessati come operatori, associazioni e organizzazioni di categoria – per rivedere i regolamenti e i criteri relativi alla creazione delle bollette telefoniche e le modalità di funzionamento dei blocchi di chiamate.

Se dovesse passare il piano AGCOM, verranno riviste le informazioni minime obbligatorie che gli operatori sono tenuti a indicare nella bolletta. In questo modo sarà più semplice e diretta la consultazione delle singole voci e tenere sotto controllo la spesa. Inoltre, verranno modificate anche le indicazioni sugli elenchi dei numeri che è possibile bloccare per evitare l’attivazione di abbonamenti non voluti o servizi a pagamento di vario genere.

La nuova bolletta telefonica

L’obiettivo principale dell’Autorità garante per le comunicazioni è quello di dare vita a una bolletta che sia più leggibile e completa. Nel documento fiscale dovranno essere inserite tutte le informazioni relative alla propria offerta e al proprio contratto. Nella bolletta dovrà essere riportata una sintesi chiara delle condizioni offerte in regime flat o semiflat e che permetta ad ogni singolo utente di confrontare gli importi “promessi” con quelli realmente addebitati.

Dovranno essere inoltre aggiunti dettagli relativi ai prodotti offerti in vendita abbinata, come modem-router o smartphone e un’indicazione sintetica sulle rate che restano ancora da pagare. Dovranno anche esserci indicazioni sintetiche sulle modalità per recedere dal contratto, presentare un ricorso o avvalersi della procedura di conciliazione attraverso la piattaforma Conciliaweb.

MisuraInternet

L’AGCOM vorrebbe inserire nella bolletta anche una serie di informazioni relative alla qualità della connessione internet, dichiarando quale sia la banda minima in download e in upload (ossia, la velocità di navigazione minima che l’operatore dovrebbe garantire) utilizzando i dati generati dal servizio misurainternet.it, uno speed test gestito direttamente da AGCOM.

Aggiornamento dell’elenco dei numeri a blocco permanente

Un’ulteriore novità che l’AGCOM vorrebbe introdurre riguarda l’elenco delle numerazioni per le quali gli utenti possono richiedere il blocco permanente. L’Autorità di Garanzia vorrebbe rendere ancora più ampio l’elenco, così da offrire maggiori garanzie ai consumatori, evitando che sulle loro linee possano attivarsi servizi in abbonamento e non incorrere in spese inattese.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963