password Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come controllare se la propria password è stata rubata

Per scoprire se la vostra password è stata hackerata basta utilizzare un'estensione per Chrome. Ecco come installarla e come funziona

È ormai noto a tutti, anche se quasi tutti non lo fanno, che per navigare sicuri online è necessario usare una password diversa per ogni account e sito al quale ci registriamo. Ed è necessario anche che queste password siano robuste e complicate.

Anche i più prudenti dei navigatori, però, possono incappare nel furto di una o più delle loro password. Il dark web è pieno di database contenenti i dati di accesso di migliaia di utenti, (ir)regolarmente in vendita a prezzi neanche tanto alti. Capita, infatti, che un sito venga bucato e gli hacker riescano a rubare tutte le credenziali d’accesso degli utenti registrati. Esistono, però, dei metodi per scoprire facilmente e velocemente se le nostre password sono state rubate. Informazione utilissima, che ci permette di cambiare in fretta i nostri dati d’accesso prima che qualche hacker li sfrutti a nostro danno.

Come controllare la propria password con una estensione

Un primo aiuto per controllare se la nostra password è stata rubata ce lo offre Google, con l’estensione per Chrome Password Checkup. Questa estensione non fa altro che confrontare la password che inseriamo quando facciamo un login con un database di password rubate già note. Non è un metodo infallibile, ma è un ottimo aiuto.

Come controllare la propria password online

Sempre da Google ci offre un secondo metodo per controllare se le nostre password sono state rubate, anche quelle salvate automaticamente da Chrome nel suo Password Manager. Basta andare su Https://passwords.google.com/ e fare click su “Controlla Password“, ma c’è un limite: non funziona se abbiamo attivato una passphrase per criptare le password nel nostro account Google. Se invece Password Manager può leggere le nostre parole chiave e ne trova una presente nei database dei cybercriminali, allora ce lo indica suggerendoci di cambiarla al più presto.

Come scegliere le proprie password

La regola di non usare mai due volte la stessa password ha un senso e un motivo ben preciso: chi compra un database di credenziali sul Dark Web riesce ad avere accesso ad almeno uno dei nostri profili. Avrà il nostro indirizzo e-mail e una delle nostre password, quindi andrà a cercare altri profili associati allo stesso indirizzo e-mail e proverà ad accedervi con la password che ha già. Se usiamo sempre lo stesso nome utente e password per tutti i login che facciamo, è chiaro che basterà conoscerne uno per conoscerli tutti. E’ invece bene scegliere password diverse (l’ideale sarebbe scegliere anche nomi utente diversi, per complicare ulteriormente la vita agli hacker) con almeno 10 caratteri, tra lettere (maiuscole e minuscole), simboli e numeri. Troppo difficile ricordare tutte queste password così complicate? Si può usare un password manager.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963