stampante-acquisto Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come scegliere una stampante

Le stampanti si dividono principalmente in due grandi famiglie: laser e a inchiostro. Le prime sono adatte per gli uffici, le seconde per un uso casalingo

A casa o in ufficio, per divertimento o per lavoro. A tutti capita prima o poi di aver bisogno di una stampante. Comprarne una quindi è un’ottima soluzione. Ma qual è la migliore da acquistare? Sono molte le caratteristiche da tenere in considerazione prima di comprare una stampante. Molto dipende dalle nostre esigenze.

Partiamo con il dire che il mercato delle stampanti al giorno d’oggi è vario. Esistono una miriade di dispositivi suddivisi per caratteristiche e prezzo. Dunque per un utente senza particolari conoscenze non è per niente facile orientarsi e scegliere una stampante ad occhi chiusi. Si tratta comunque di oggetti talmente diffusi che è possibili trovarli nei classici negozi specializzati, online e nei supermercati di grosse dimensioni. Considerando che all’interno degli uffici è necessario avere una stampante più performante vediamo i consigli per comprarne una senza spendere troppo.

Inchiostro o laser

Il primo vero dilemma è scegliere tra una stampante a laser o a inchiostro. Per l’uso domestico è preferibile acquistare una stampante a inchiostro: il costo è minore, anche se la qualità e la velocità della stampa sono inferiori rispetto a quelle laser. Solitamente le periferiche laser sono più frequenti negli uffici, soprattutto se durante la giornata si stampano molti fogli. Oltre a garantire una velocità di stampa molto più elevata, permettono di ammortizzare il costo nel giro di pochi mesi. Rispetto alle stampanti a inchiostro, quelle laser montano delle cartucce (i toner) che garantiscono una durata più elevata.

Stampanti per le foto

Mettiamo di essere appassionati di fotografia e vogliamo comprarci una periferica per stampare i nostri scatti. Non vogliamo rinunciare a una certa qualità ma non vogliamo nemmeno spendere una fortuna per oggetti troppo professionali. Che fare? Per fortuna in commercio si trovano diverse stampanti specializzate e pensate unicamente per la realizzazione di foto. In commercio ci sono diversi modelli, dove potremo scegliere tra dimensioni delle foto stampate e qualità dei colori. Va detto che una stampante per le foto ha un costo maggiore rispetto a una “classica” a inchiostro e soprattutto dei costi di gestione abbastanza elevati, visto il massiccio consumo della cartuccia per i colori.

Costo delle cartucce

Questo aspetto è fondamentale. Molti produttori vendono stampanti molto economiche, anche sotto i 50 euro. Comprare una soluzione del genere spesso significa spendere parecchi soldi per ricaricare le cartucce. Alle volte addirittura di più rispetto al costo iniziale della macchina. A questo punto quindi conviene comprare una stampante leggermente più cara ma con cartucce compatibili abbastanza economiche.

Contenuti sponsorizzati