Libero
shopping di natale
HOW TO

E-commerce e shopping natalizio: 6 consigli di PayPlug per le vendite

Shopping natalizio e E-commerce: PayPlug svela alle aziende come aumentare le vendite e migliorare i rapporti con i clienti

In Italia negli ultimi anni la concorrenza online è aumentata notevolmente. Basti pensare che fra il 2019 e il 2020 il numero di imprese che si sono iscritte al registro dell’e-commerce è cresciuto del 50%, rendendo difficile per le imprese distinguersi e acquisire nuovi clienti. Su questo tema, PayPlug, soluzione di pagamenti online per le piccole e medie imprese, suggerisce tecniche per aumentare il carrello medio dei visitatori, massimizzando il fatturato in occasione del periodo natalizio.

Cross-selling e Up-selling

L’ampia proposta di prodotti disponibili sui canali e-commerce porta i proprietari dei siti ad affinare maggiormente le strategie mirate alla conversione. Fra le tecniche più diffuse sia in ambito B2B che B2C emergono il Cross-selling e l’Up-selling, che hanno come scopo quello di portare gli utenti ad acquistare servizi o prodotti aggiuntivi. Il Cross-selling, in particolare, consiste nel suggerire all’utente prodotti che siano complementari a quello che sta visionando. L’Up-selling, invece, si basa sul proporre al cliente prodotti simili a quello per cui ha mostrato interesse, ma con importi superiori.

Social Commerce 

Fra gli aspetti fondamentali da considerare per aumentare le vendite e consolidare il rapporto tra cliente e brand, troviamo la User Experience. Così tanto che l’86% dei clienti è disposto a pagare di più per un’esperienza migliore. Proprio per questo è meglio fornire all’utente un’esperienza online personalizzata come, ad esempio, consigli differenziati in base alla navigazione oppure agli acquisti precedenti. Fra le strategie più efficaci troviamo inoltre coupon e sconti usati dai retailer per incentivare gli utenti all’acquisto. Questi strumenti consentono ai brand di individuare gli utenti che ne usufruiscono, in modo da aumentare il database contatti a cui destinare newsletter, scontistiche dedicate, attività di remarketing oppure contenuti personalizzati. Infine incoraggiare i clienti a condividere la propria esperienza di shopping online, promuovendo l’attività e ricompensandoli con dei reward.

e-commerce

Pagamento rateale

L’opzione del pagamento rateale rappresenta un vero e proprio vantaggio competitivo per le imprese e-commerce, poiché viene apprezzata da 4 italiani su 10. Si tratta di un’ottima leva per aumentare il tasso di conversione e il carrello medio, in particolare se quest’ultimo è superiore a 100 euro. È utile distinguere, tuttavia, fra due tipologie di pagamento rateale: quello garantito, che consente all’esercente di incassare la totalità dell’importo dal primo pagamento, proteggendolo dal rischio di frode e insoluto, e quello non garantito, che prevede l’addebito della carta di credito ad ogni scadenza.

Spedizioni

Con l’emergenza sanitaria, i consumatori hanno favorito l’e-commerce come canale di vendita. Dal 2019 al 2020, infatti, il fatturato del mercato italiano delle spedizioni è cresciuto del 33%. Per questo motivo, una buona politica di consegna riveste un ruolo fondamentale per aumentare le vendite e il carrello medio. Le spese di spedizione influiscono molto sulla finalizzazione dell’acquisto: il 36% dei consumatori asserisce che la ragione dell’abbandono del carrello è causata dalla presenza di spese di spedizione. Fra le strategie più utili c’è quella di offrire la spedizione gratis raggiunto un determinato importo, in questo modo il cliente viene spinto ad aumentare gli articoli per risparmiare sul costo delle spedizioni. Anche le tempistiche di spedizione sono un elemento cruciale. Offrire servizi di consegna garantita come Next day, Same day e Saturday Delivery, aiuta ad aumentare il numero di prodotti ordinati, il servizio infatti viene percepito come preciso e regolare, con una consegna certa.

Riprova sociale

Un sondaggio della London Research ha evidenziato che l’86% dei consumatori considera il passaparola e le recensioni online le fonti di informazioni più attendibili per scegliere dove e cosa acquistare. Mettere in evidenza le recensioni di prodotti o servizi può quindi aiutare il business a crescere.

Marketing Automation

Quando si parla di acquisti online fra gli eventi più diffusi c’è quello di abbandonare prodotti nel carrello digitale. Secondo una ricerca condotta da Google, sette consumatori su dieci non completano l’acquisto da un dispositivo mobile. I motivi? Le scelte a livello UX e nelle azioni strategico commerciali. Fra i principali errori troviamo la progettazione del layout, l’alto numero di banner e pop-up, le descrizioni non sempre esaustive dei prodotti e la tattica di costi nascosti. Come pure la presenza di costi extra e la mancanza di una strategia mirata per il recupero dell’abbandono del carrello. L’e-mail marketing in quest’ottica rappresenta un potente alleato per recuperare un carrello abbandonato.

Per aiutare gli esercenti ad adeguarsi alle richieste del mercato, PayPlug ha stilato un White Paper in cui vengono approfondite strategie e soluzioni tecnologiche utilizzate con successo da diversi brand. Partecipano anche altri cinque esperti del settore: Hostinato, che supporta le aziende nello sviluppo e nella gestione del business online, Worldz, un software che integra le funzioni dei social network nell’e-commerce, Sendabox, società che fornisce servizio di comparazione e soluzioni logistiche per privati e aziende. Completano la lista Trustpilot, piattaforma gratuita con recensioni di aziende in tutto il mondo e Magnews, soluzione modulare per la comunicazione integrata e i processi di business.

Contenuto offerto da PayPlug.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963