smartphone samsung con doppio schermo Fonte foto: LetsGoDigital
SMART EVOLUTION

Galaxy S11 con il doppio display: come sarà

Il Galaxy S11 potrebbe avere due schermi: uno frontale e l'altro posteriore per le funzioni secondarie. Ecco come sarà

25 Settembre 2019 - Con l’uscita dei principali top di gamma del 2019, i produttori hanno cominciato a concentrare i propri sforzi sui modelli in arrivo nel 2020. Una delle aziende più attive è Samsung, in procinto di fare una vera e propria rivoluzione nei suoi modelli top di gamma. Potrebbe scomparire la gamma Galaxy Note per puntare su un solo modello top in uscita nei primi mesi dell’anno. E questo modello potrebbe essere il Galaxy S11, su cui continuano ad arrivare molte indiscrezioni.

L’ultima è rilanciata dal portale LetsGoDigital, sempre molto attivo su questo fronte, che ha anche realizzato dei rendering su un possibile prossimo smartphone Galaxy. Le immagini si basano su un brevetto ottenuto dall’azienda sudcoreana presso lo United States Patent and Trademark Office (l’ufficio brevetti statunitense) e prevede uno smartphone con un doppio schermo. Nella parte frontale abbiamo un display che occupa tutto lo spazio disponibile, mentre nella parte posteriore c’è un secondo schermo, dalle dimensioni più piccole e posizionato sotto le fotocamere, che può essere utilizzato per funzioni secondarie.

Per il momento si tratta di un brevetto e quindi il progetto potrebbe restare sulla carta. Ma l’idea di Samsung non è così campata in aria: negli ultimi mesi sono stati lanciati dispositivi con due schermi e Xiaomi si è spinta anche oltre, lanciando il Mi Mix Alpha, il primo smartphone con un display che avvolge l’intera scocca.

Galaxy S11: tutto quello che sappiamo finora

Samsung non ha fatto trapelare molto sul prossimo Galaxy S11. L’azienda sud-coreana sta ancora definendo le specifiche tecniche del prossimo smartphone top di gamma in uscita nel 2020. È molto probabile che il Galaxy S11 abbia un design innovativo rispetto a quanto visto finora e delle caratteristiche uniche nel suo genere. Dai rumor pubblicati sui principali social network, il Galaxy S11 avrà un comparto fotografico posteriore mai visto finora. Samsung potrebbe utilizzare uno dei suoi nuovi sensori fotografici da 64 o da 108 Megapixel e migliorare la qualità degli scatti grazie all’intelligenza artificiale.

Passi in avanti anche per quanto riguarda la potenza del dispositivo. La prossima generazione di Exynos (il processore presente su tutti i Galaxy S) dovrebbe essere realizzato con un processo a 7 nanometri. Per quanto riguarda il design del Galaxy S11, sono tante le alternative su cui Samsung sta lavorando, tra cui il brevetto di cui abbiamo appena parlato.

Quando esce il Galaxy S11

Samsung sta anche riflettendo su quando far uscire il Galaxy S11. Negli ultimi anni la gamma Galaxy S è stata lanciata tra febbraio e marzo, ma quest’anno potrebbe slittare di qualche mese per dar tempo al Galaxy Fold di “attecchire” sul mercato. Il primo smartphone flessibile è finalmente disponibile all’acquisto e Samsung sta testando il valore di questa nuova nicchia di mercato.