aggiornamenti smartphone huawei Fonte foto: Ascannio / Shutterstock.com
ANDROID

Gli smartphone Huawei continueranno a ricevere gli aggiornamenti?

Gli accordi temporanei tra Huawei e le aziende americane, concessi dal Governo Trump, sono scaduti: che succederà adesso agli aggiornamenti?

Giovedì 13 agosto è scaduta la “Temporary General License” rilasciata dall’ufficio del Commercio, Industria e Sicurezza degli Stati Uniti il 20 maggio 2019 dopo il famoso ban di Trump (e poi rinnovata ad agosto dell’anno scorso) a Huawei per continuare a collaborare con le aziende americane, Google compresa. Al momento, quindi, non c’è alcun accordo temporaneo che permette a Huawei di continuare ad avere rapporti con Big G. Cosa succede, quindi?

Questa domanda se la stanno facendo, anche negli Stati Uniti, in molti: non solo i possessori di smartphone e tablet Huawei ma anche molti abitanti delle aree rurali che sono clienti di compagnie telefoniche locali che usano hardware Huawei per fornire linea telefonica e connessione dati alla popolazione. Ma la situazione dei primi è diversa da quella dei secondi: tutti si chiedono se gli smartphone Android di Huawei continueranno a ricevere gli aggiornamenti (anche quelli di sicurezza) di Google oppure no. La risposta, tra l’altro, non è univoca perché ci potrebbe essere una differenza tra gli smartphone Huawei che erano sul mercato già prima del blocco commerciale di Trump e quelli che sono arrivati dopo.

Smartphone Huawei: che succede con gli aggiornamenti?

A inizio 2020 Google ha affermato ufficialmente che il ban di Trump riguardava solo i dispositivi messi in vendita dopo il ban stesso (cioè dopo maggio 2019), mentre quelli venduti prima non rientravano in alcun divieto e possono ancora essere aggiornati. I nuovi smartphone Huawei, invece, rientrano pienamente nel ban e, infatti, non sono dotati dei Google Mobile Services e hanno la versione open source di Android come sistema operativo. Non è chiaro, però, se la possibilità di aggiornare i dispositivi “pre-ban” sia legata alla licenza temporanea oppure sia qualcosa che durerà nel tempo. Domanda non da poco, perché il futuro di questi smartphone va di pari passo con quello delle attrezzature Huawei utilizzate per fornire la connessione nelle aree rurali degli Stati Uniti.

Connessione Huawei nelle aree rurali

In molte zone di campagna degli Stati Uniti gli operatori telefonici locali utilizzano hardware Huawei per offrire la connessione voce e dati ai clienti. Ma queste attrezzature sono considerate un rischio per la sicurezza nazionale dal Governo di Trump, che ne ha quindi ordinato la sostituzione con hardware non Huawei. Tuttavia, il Governo ha anche previsto un piano di incentivi pubblici per aiutare le compagnie telefoniche a comprare la nuova attrezzatura, ma il Congresso degli Stati Uniti non ha ancora stanziato i fondi. Anche le compagnie telefoniche americane, quindi, dal 13 agosto si trovano in una sorta di limbo in attesa di nuovi sviluppi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963