Libero
tutto sulla serie tv good omens Fonte foto: Shutterstock
TV PLAY

Trama e personaggi della serie TV Good Omens

Good Omens è una miniserie originale, proposta da Amazon Prime Video, ispirata dall'omonimo libro: la trama, i personaggi, gli episodi e le citazioni più famose

Se sei alla ricerca di una serie TV leggera e divertente, Good Omens è perfetta per te. Questa miniserie è ispirata al libro Good Omens di Terry Pratchett e Neil Gaiman (in italiano il titolo è tradotto in “Buona Apocalisse a tutti!") ed è stata prodotta da Amazon e dalla BBC. La produzione è infatti statunitense e britannica.

Il cast stellare, il racconto rapido e avvincente e l’adattamento fedele al libro sono solo alcuni dei punti di forza di questa miniserie del 2019. Infatti l’adattamento televisivo del romanzo del 1990 è divertente, ironico ma allo stesso tempo ricco di avventura e colpi di scena.

Inoltre la possibilità di vedere la serie Good Omens sulla piattaforma Amazon Prime Video è un valore aggiunto. Questo sito di contenuti multimediali offre l’opportunità di vedere la serie in lingua originale, doppiata in italiano o in molte altre lingue. In più permette di inserire i sottotitoli, scoprire il cast di Good Omens guardando la puntata e mettere pausa o riprendere in qualsiasi momento dall’esatto secondo in cui si è interrotta la riproduzione. Ecco perciò tutte le informazioni sulla miniserie: dal numero di episodi alle citazioni più famose, dal cast al libro di Good Omens alla quale è ispirata.

La trama di Good Omens

La trama di Good Omens è piuttosto semplice, ma l’umorismo tipicamente inglese, gli effetti fantascientifici e il cast ricco di star la rende unica e accattivante. Infatti al centro della trama della serie TV ci sono un angelo e un demone, che si alleano tra loro per salvare l’umanità da un’apocalisse e, prima ancora, per salvare sé stessi e i piaceri che provano sulla terra.

Nello specifico al centro della storia ci sono l’angelo Aziraphale e il demone Crowley. Questi due personaggi biblici non potrebbero essere più diversi: arrivano da universi opposti e vivono separati tra gli uomini sulla terra da tantissimo tempo. Nonostante queste divergenze hanno anche molti aspetti comuni, come l’aver adottato le abitudini umane, i piaceri terrestri e lo stile di vita moderno.

In questo contesto, sia Aziraphale che Crowley non vogliono che venga distrutta l’umanità. L’obiettivo di entrambi è di salvarla per poter continuare a godere dei vizi e dei piaceri che offre. Per farlo giungono all’accordo di cooperare e unire le forze, al fine di prevenire la fine del mondo dovuta all’Anticristo.

Ciò che il demone e l’angelo non potevano aspettarsi è però che l’Anticristo è un ragazzo di undici anni, di cui non si conosce la posizione sulla terra. Da questo punto di partenza iniziano le avventure di Aziraphale e Crowley, che dovranno affrontare per trovare l’Anticristo e salvare una volta per tutte l’umanità!

Good Omens personaggi

I due personaggi di Good Omens sono senza dubbio l’angelo e il demone, che utilizzano l’ironia inglese per affrontare le sventure e le avventure della ricerca dell’Anticristo. I due hanno caratteristiche diverse e in molti aspetti si ritrovano opposti tra loro.

  • Aziraphel è l’angelo che viene delegato sulla Terra, in quanto regalò ad Adamo ed Eva una spada di fuoco per scaldarsi. In Good Omens l’angelo sulla terra ama i libri, il buon cibo ed è caratterizzato da un carattere meticoloso e nervoso. Nonostante questo, Azraphel è un personaggio buono, che ama collezionare libri e coltiva una profonda fedeltà al Paradiso.
  • Crowley è invece il demone dell’inferno e la sua storia è accompagnata da quella di Lucifero. Infatti il demone non è che un angelo caduto durante la rivolta contro Dio, una scelta che lui rimpiange consapevole di aver ascoltato le persone sbagliate. L’aspetto esteriore di questo personaggio può sembrare carismatico, arrogante e provocante, ma in realtà nasconde delle profonde insicurezze. La sua camminata ricorda quella di un serpente, infatti nel libro viene descritto come sia stato lui il serpente che induce in tentazione Adamo ed Eva con la mela dell’albero del bene e del male.
  • L’Anticristo o Adam Young è il figlio di Satana, che viene inviato sulla terra con uno specifico obiettivo: scatenare l’apocalisse e distruggere l’essere umano. Crowley ha invece il compito di scambiarlo con il figlio dell’ambasciatore americano, ma per errore lo consegnerà agli Young, una coppia inglese molto comune. Tra le caratteristiche di questo personaggio ci sono la bellezza, il fascino, il carisma e l’immaginazione.
  • Tra gli altri personaggi di Good Omens c’è l’Arcangelo Gabriele, rappresentato come il capo delle forze del Paradiso. Nella serie, a differenza del libro, è il personaggio che si occupa di controllare il lavoro di Azraphel, mentre nel libro viene citato solo poche volte e in una sola circostanza.Un altro personaggio di rilevanza è Anatema Device, la nipote dell’omonima strega e occultista. Anche la ragazza, destinata a salvare il mondo secondo la sua antenata, impara già da piccola le profezie della nonna e le studia con attenzione. Anatema ha un carattere determinato e deciso, è attraente e ha come obiettivo trovare l’Anticristo e salvare il pianeta utilizzando l’astuzia più che i suoi incantesimi.

Good Omens: cast

Il cast di Good Omens può essere definito “stellato", in quanto ci sono attori famosi a livello globale e che vantano diversi premi, anche candidature ai Premi Oscar. All’interno del cast della serie ci sono:

  • David Tennant nel ruolo di Crowley
  • Michael Sheen nel ruolo di Aziraphale
  • Sam Taylor Buck nel ruolo di Adam Young o l’Anticristo
  • Adria Arjona nel ruolo di Anatema Device
  • Jon Hamm nel ruolo dell’Arcangelo Gabriele
  • Sian Brooke e Daniel Mays nei ruoli dei signori Young, genitori di Adam

Good Omens: episodi e stagioni

Good Omens è una miniserie del 2019, pubblicata in Inghilterra e in Italia lo stesso anno. Questa serie TV ha soli 6 episodi e una sola stagione. I sei episodi da circa 55 minuti sono presenti sulla piattaforma Amazon Prime Video. Visto il successo della serie TV diretta da Douglas Mackinnon e scritta da Gaiman, la produzione è stata rinnovata ed è prevista una seconda stagione in uscita nel 2022 (confermata il 29 giugno 2021).

Guarda tutta la serie di Good Omens su Amazon Prime Video.

La serie tratta da Good Omens il libro

La miniserie è tratta dal libro Good Omens, pubblicato nel 1990 e scritto da Terry Pratchett e Neil Gaiman. Il romanzo è di tipo umoristico e apocalittico e in italiano il titolo è “Buona Apocalisse a tutti!". Il libro è tradotto da Arnoldo Mondadori Editore ed è disponibile sul mercato dal 2007.

Per l’adattamento del libro Good Omens era prevista una versione cinematografica nel 2002. Infatti il film doveva essere diretto da Terry Gilliam ma non si riuscì a trovare un modo per soddisfare gli autori e concludere il progetto. Da allora i tentativi di Gaiman di trovare nuovi sceneggiatori e registi furono numerosi ma non di successo.

Uno degli autori, Pratchett, muore nel 2015 e inizialmente Gaiman si rifiutò di adattare il romanzo, accantonando l’idea. In seguito al ricevimento di una lettera dal defunto collega, dove chiedeva all’amico di continuare con il progetto, Gaiman decise di riprovarci e prese in considerazione la proposta di Amazon per la creazione di una miniserie, il tutto in collaborazione con la BBC inglese.

Alcune citazioni di Good Omens

Ecco alcune citazioni dalla prima stagione di Good Omens.

Dio: “Era una bella giornata. Tutte le giornate erano belle, ce ne erano state sette fino ad allora e la pioggia non era ancora stata inventata. Ma le nubi nere ammassate ad est dell’Eden suggerivano che la prima tempesta era imminente e che sarebbe stata violenta."

Dio: “Il nome completo di Pepper era Pippin Galadriel Moonchild. Era stata battezzata così durante una cerimonia su un terreno fangoso in una valle con tre pecore e alcune tende in polistirene. Sei mesi dopo, stanca della pioggia, degli uomini e delle pecore che brucavano il campo di marijuana e devastavano le tende, la madre di Pepper tornò a Tadfield e si iscrisse a un corso di sociologia."

Aziraphel: “Tu sei sicuro che fosse l’anticristo?"
Crowley: “Ho messo al mondo io, il bambino. Beh, non messo al mondo il quel senso, ma… portato nel mondo."
Aziraphel: “Un diplomatico americano, sul serio? Come se l’Armageddon fosse uno spettacolo cinematografico da vendere al maggior numero possibile di paesi."
Crowley: “La Terra e tutti quanti i suoi regni."
Aziraphel: “Vinceremo noi, certo."
Crowley: “Lo credi veramente?"
Aziraphel: “Ci mancherebbe. Il Paradiso, alla fine, trionfa sempre sulle tenebre. Andrà tutto a meraviglia."
Crowley: “A proposito, quanti compositori famosi avete in Paradiso? Perché Mozart è uno dei nostri, Beethoven, Schubert, anche i Bach…"
Aziraphel: “Hanno tutti già scritto la loro musica."
Crowley: “Che tu non sentirai mai più. Niente Albert Hall, niente Glyndebourne, solo celesti armonie."
Aziraphel: “Beh…"
Crowley: “È solo un assaggio di ciò che tu perderai. Niente più ristorantini dove tutti ti conoscono, niente più salmone al finocchietto. Niente più care e vecchie librerie."

Aziraphel: “Crowley, te l’ho detto. Non posso aiutarti, non mi interessa. È una questione di ruoli: io sono un angelo, tu sei un demone, siamo nemici per antonomasia. Vade retro, tu malvagio tra i malvagi!" poi cedendogli il passo all’entrata della libreria: “… Dopo di te."

Crowley: “L’età e l’abitudine non possono rendere stantia la sua immensa varietà" (frase in realtà copiata da Shakespeare nell’opera “Antonio e Cleopatra".

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963